Tutte 728×90
Tutte 728×90

Casertana, pericolo Turchetta. E il Cosenza non gli ha mai fatto gol

Casertana, pericolo Turchetta. E il Cosenza non gli ha mai fatto gol

Casertana a Cosenza con l’intento di calare il tris dopo le due vittorie in campionato. Alfageme e Turchetta la coppia di attaccanti, due ex in campo.  

Sfatare il tabù Casertana per continuare a sognare. L’obiettivo del Cosenza questa sera è chiaro. I rossoblù troveranno di fronte i falchetti campani che 4 giorni fa hanno sudato forse anche più del previsto per superare il Rende nel primo turno dei play-off. Alla fine ne è venuto fuori un 2-1 in rimonta che è valso questa sfida al Cosenza. Parlavamo di tabù.

La Casertana infatti ha vinto entrambe le sfide giocate contro il Cosenza quest’anno. I falchetti, insieme a Lecce e Rende, sono tra l’altro le uniche tre squadre alle quali il Cosenza non è riuscito a segnare nemmeno un gol. Tornando ai precedenti di quest’anno, la prima sfida al “Marulla” lo scorso 6 ottobre fu una disfatta assoluta per gli uomini di Braglia. Infatti la Casertana si impose per 3-0 grazie ai gol di Alfageme, Galli e Carriero. Al ritorno, invece, lo scorso 25 febbraio al “Pinto”, fu un acuto del solito Alfageme a decidere la contesa per l’1-0 finale a favore degli uomini di D’Angelo.

Il tecnico dei falchetti, tra l’altro, fu uno dei nomi più caldi sondati da Guarascio lo scorso ottobre, quando c’era da sostituire l’esonerato Fontana. Ma Cosenza-Casertana sarà anche la sfida dei tanti ex. Vestono la maglia dei lupi infatti gli ex casertani Idda, Baclet e Ramos. Soprattutto il difensore, ha vissuto a Caserta tre stagioni bellissime della sua carriera. Positiva anche l’esperienza dell’esterno sinistro. Meno quella di Baclet, che in Campania segnò soltanto 2 reti in un anno con la maglia rossoblù. Al contrario, giocano a Caserta ma hanno vissuto esperienze importanti a Cosenza gli esterni D’Anna e Pinna ed il centrocampista De Rose. Il primo mancherà stasera visto il rosso rimediato col Rende ed ha Cosenza non ha lasciato una grande impronta lo scorso anno.

Pinna invece, da gennaio a Caserta dopo i due anni e mezzo a Cosenza, sta giocando una grande seconda parte di stagione con la maglia dei campani. Tra l’altro il suo sinistro è molto caldo tant’è che il suo gol su punizione è stato decisivo nella rimonta contro il Rende. De Rose infine, non ha bisogno di presentazioni. Centrocampista centrale e cosentino doc cresciuto con i colori rossoblù tatuati sulla pelle, che da ormai tanti anni è protagonista (ed antagonista del Cosenza), con tante maglie. Fanno parte della rosa della Casertana altri due “cosentini” che però non hanno mai vestito la maglia dei lupi: il portiere Forte, arrivato a Caserta a gennaio dal Rende ed originario di Campora San Giovanni, e l’attaccante Tripicchio, nato a Cosenza e da quest’anno tra le fila della Casertana, e prodotto della giovanili del Crotone.

Per quel che riguarda la formazione, D’Angelo schiererà i suoi con il classico 3-5-2. L’unico dubbio resta quello tra il giovane Santoro e l’esperto Rajcic nel ruolo di regista. In porta ci sarà Forte. I tre difensori dovrebbero essere Rainone, Lorenzini e Polak. A centrocampo Meola e Pinna agiranno sugli esterni, mentre in mezzo De Rose e De Marco sono certi di una maglia. In attacco l’argentino Alfageme, sarà affiancato da Turchetta. (Alessandro Storino)

CASERTANA (3-5-2):Forte; Rainone, Lorenzini, Polak; Meola, De Rose, Santoro, De Marco, Pinna; Turchetta, Alfageme

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it