CronacaDalla Calabria

Rende, controlli a tappeto dei carabinieri: arresti per droga e denunce per degrado urbano

I carabinieri della Compagnia di Rende hanno proseguito l’attenta azione di controllo del territorio mettendo in campo, nei giorni scorsi, su indicazione del Comando Provinciale carabinieri di Cosenza, servizi finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati in genere, nonché alla verifica del rispetto del Codice della Strada.

Controllo del territorio focalizzato in particolare sull’area urbana e nei pressi del campus universitario di Rende, che ha consentito di arrestare 2 persone per “Detenzione ai fini di spaccio si sostanze stupefacenti” e “Inosservanza degli obblighi della Sorveglianza Speciale”, denunciare 23 persone per “Guida in stato di ebbrezza, Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, Disturbo del riposo delle persone, e Deturpamento e imbrattamento di cose altrui”, segnalare 7 persone quali “Assuntori di sostanza stupefacenti”, ritirare 18 “Patenti di guida” ed elevare 3 sanzioni amministrative per “Comportamento dei pedoni” ad altrettanti cittadini extracomunitari che chiedevano l’elemosina ai semafori creando pericolo e intralcio alla circolazione stradale.

I militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Rende, nel corso dei servizi di controllo del territorio hanno arrestato un 20enne, di Cinquefrondi, studente universitario, per il reato di “Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”.

I militari operanti, su segnalazione della Centrale Operativa del Comando Provinciale Carabinieri di Cosenza, sono intervenuti in via Torricelli, ove era stata segnalata la porta di un appartamento aperta.

Giunti all’interno dell’abitazione i militari hanno trovato il giovane che dormiva sul proprio letto e notavano tracce di sostanza stupefacente sul comodino, pertanto hanno proceduto ad effettuare una perquisizione domiciliare rinvenendo sulla scrivania, tra i libri e dentro gli armadi, complessivamente grammi 245 di sostanza stupefacente del tipo “Marijuana” (suddivisa in dosi), un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento e denaro contante, tutto sottoposto a sequestro.

Nel corso della perquisizione domiciliare è stato segnalato alla Prefettura quale “Assuntore di sostanze stupefacenti” anche il coinquilino, un 40enne di Gioia Tauro, studente universitario, poiché dentro un bicchiere di plastica posto sulla scrivania aveva custodito 13 grammi di sostanza stupefacente del tipo “Marijuana”, sottoposta a sequestro. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della Compagnia di Rende.

E’ stato arrestato anche un 40enne cosentino per il reato di “Inosservanza degli obblighi della Sorveglianza Speciale”. I militari operanti transitando in via Rossini, notavano un uomo che inveiva contro una donna in stato di gravidanza (la moglie), urlandole contro e spintonandola, pertanto intervenivano immediatamente bloccando l’uomo che, dai successivi accertamenti, risultava essere gravato dalla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale con obbligo di soggiorno nel comune di Cosenza. L’arrestato è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Rende.

Sul piano dell’azione di contrasto alla diffusione di sostanze stupefacenti hanno denunciato un 21enne di Cinquefrondi, studente universitario e un 36enne cosentino per “Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”. I militari operanti hanno effettuato perquisizioni domiciliari nelle abitazioni dei due soggetti rinvenendo, complessivamente, 27 grammi di “Hashish”, 60 grammi di “Marijuana” e 3 bilancini di precisione, tutto sottoposto a sequestro.

E’ stata segnalata alla Prefettura di Cosenza, quali “Assuntori di sostanze stupefacenti” una 26enne di Crotone e un 23enne spagnolo entrambi studenti universitari, un 21enne e un 18enne entrambi cosentini, un 19enne di Bisignano e un 44enne di Rende. I militari operanti, hanno controllato le citate persone le quali, a seguito di perquisizione personale, sono state complessivamente trovate in possesso di 10 grammi  di “Marijuana” e 1 grammo di “Cocaina”, sottoposti a sequestro.

Sul piano dell’azione di contrasto all’uso di alcool durante la guida hanno denunciato, per il reato di “Guida in stato di ebbrezza”, complessivamente 18 automobilisti i quali, controllati a Rende e sottoposti ad accertamento etilometrico, risultavano positivi con un tasso alcolemico superiore ai limiti previsti dalla Legge. Le patenti sono state ritirate e le autovetture affidate a persone idonee alla guida.

Sul piano dell’azione di contrasto al “Degrado Urbano” hanno denunciato un 23enne di Crotone, studente universitario, per il reato di “Deturpamento e imbrattamento di cose altrui”. I militari operanti, hanno sorpreso il giovane a Rende, in viale Principe, il quale, armato di pennarello e una bomboletta spray aveva già imbrattato 8 lampioni dell’illuminazione pubblica in via Repaci e 2 cestini per i rifiuti. Il materiale veniva sottoposto a sequestro. Inoltre, hanno contestato la sanzione amministrativa relativa il “Comportamento dei pedoni” nei confronti di un 31enne, un 27enne e un 22enne di nazionalità nigeriana. I tre uomini sono stati sorpresi dai militari operanti a Rende, in via della Resistenza, via Fratelli Bandiera e via Rossini mentre mendicavano fermi ai semafori chiedendo l’elemosina e molestando i passanti, creando intralcio e pericolo alla circolazione stradale. Ai tre uomini veniva elevata la sanzione amministrativa di 25 euro.

I militari della Stazione Carabinieri di Rende hanno denunciato un 23enne di Crotone per il reato di “Disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone”. I militari operanti, unitamente a personale dell’Arpacal di Cosenza, hanno accertato che il predetto, nel corso di serata danzante organizzata all’interno del locale di proprietà, sito a Rende, diffondeva musica i cui decibel emessi superavano i limiti previsti dalla legge. Veniva inoltre interessato l’Ufficio S.U.E.P. del comune di Rende, per l’emissione della successiva ordinanza di chiusura attività.

Tags
Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina