Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, nessuna sanzione dal Giudice Sportivo. Ma i diffidati sono nove

Cosenza, nessuna sanzione dal Giudice Sportivo. Ma i diffidati sono nove

Anche Saracco si è aggiunto al lungo elenco che però non sta frenando le grandi prestazioni della formazione rossoblù. La Sambenedettese ha sei elementi in odore di squalifica, ecco chi rischia grosso con un cartellino giallo nelle due squadre.

Cresce il numero dei diffidati di Braglia che, a parte le prime due gare contro Sicula Leonzio e Casertana, sta centellinando i cartellini gialli salvaguardando i calciatori in odore di squalifica dalla sanzione del Giudice Sportivo.

Nell’ultimo comunicato non compaiono elementi dei Lupi che salteranno il prossimo match (solo la Reggiana ne ha uno), ma c’è il nome di Saracco che si aggiunge alla già lunga lista di diffidati. L’elenco, come noto, comprende i tre difensori titolari Dermaku, Pascali Idda, i centrocampisti Mungo e Palmiero, l’esterno D’Orazio e gli attaccanti Tutino e Okereke.

La Sambenedettese, invece, ha ricevuto una sanzione pecuniaria di 5mila euro a causa del comportamento dei suoi sostenitori che «introducevano e accendevano nel proprio settore numerosi fumogeni alcuni dei quali venivano lanciati nel recinto di gioco e sul terreno di gioco creando una situazione di scarsa visibilità che costringeva l’arbitro ad iniziare la gara con un ritardo di un minuto; i medesimi introducevano e facevano esplodere quattro petardi nel recinto di gioco, senza conseguenze; i medesimi sostenitori disturbavano più volte il regolare svolgimento della gara utilizzando fischietti e raggi laser costringendo l’arbitro a richiedere comunicato di diffida tramite lo speaker». Di pari, hanno sei calciatori in diffida: si tratta del portiere Perina, dei difensore Patti e Miceli, del centrocampista Gelonese e degli attaccanti Bellomo e Miracoli.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it