Tutte 728×90
Tutte 728×90

Ora Cosenza sogna ad occhi aperti. Baclet stende la Sambenedettese (2-1)

Ora Cosenza sogna ad occhi aperti. Baclet stende la Sambenedettese (2-1)

Bruccini nel primo tempo fa secco Perina con un gran gol, poi la Sambenedettese pareggia con Marchi. Il Cosenza poi fa saltare il banco con Baclet. In 11mila sugli spalti. 

Più sofferta del previsto, ma era importantissimo rovesciare i favori del pronostico. Bruccini e Baclet hanno vanificato il momentaneo 1-1 di Marchi nell’unico momento in cui gli ospiti hanno provato a mettere il naso fuori dal sacco. Sì, perché il Cosenza ha sfoderato l’ennesima prestazione da Serie B…

Sono due 3-5-2 quelli disegnati alla vigilia del match da Braglia e Moriero. Il tecnico di casa lascia intatta la coppia-gol del momento e dà fiducia ad Okereke e Tutino. La formazione è per larga parte quella che ha sbancato Trapani, con Camigliano al posto di Pascali non al meglio. A centrocampo, ai lati di Palmiero, ci sono Bruccini e Mungo. L’ex trainer del Catanzaro invece schiera tutti gli ex: dal 1′ ci sono Patti, Rapisarda e Perina più il cosentino Miceli. Davanti Bellomo supporta Miracoli

Il primo squillo è di Bellomo. Il fantasista raccoglie palla a trenta metri dalla porta e calcia con violenza. Saracco vola, ma la traiettoria non è quella giusta. La risposta è in un’invenzione di Okereke che libera Tutino. Il tiro è salvato in corner, ma sulla linea, da Miceli. Il Cosenza ha il pallino del gioco, attacca, propone triangolazioni pericolose e al 23’ passa. La difesa della Samb libera di testa su una rimessa laterale lunga di Corsi, Bruccini però è al limite dell’area e con un destro al fulmicotone fa secco Perina. L’occasione del raddoppio al 43’ su un cross perfetto di D’Orazio. Okereke e Tutino forse si ostacolano e l’azione sfuma. Negli spogliatoi si rientra con il Marulla in visibilio che applaude i loro beniamini.

Nella ripresa gli ospiti, spenti fino a quel momento, recepiscono le direttive di Moriero ed alzano il proprio baricentro. Dermaku e compagni non soffrono più di tanto, ma il pallone spesso ce l’ha Samb tra i piedi. Il pareggio non è logica conseguenza, ma arriva ugualmente. Bellomo serpenteggia in area di rigore, arriva sul fondo e serve un cioccolatino a Marchi che corre verso la Curva Nord occupata da un centinaio di fan marchigiani. Il Cosenza riprende in mano il pallino del gioco, gli ospiti si schiacciano. La prima mossa di Braglia è Baclet-Calamai per Okereke-Mungo e qualcosa di diverso si vede. Corsi sventaglia un cross al bacio, ma il francese sbaglia da due passi. Al 42’, però, fa crollare lo stadio con un diagonale sinistro che capitalizza al massimo la pressione dei Lupi. La festa sugli spalti esplode con il classico coro del “mojito” e Tutino sfiora il tris prima della doccia. Ma la testa è già a domenica, quando saranno centinaia i sostenitori calabresi al seguito della squadra. (Antonello Greco)

CRONACA.
1′ Inizia il match. Cosenza in maglia rossoblù, Sambenedettese in divisa grigia
5′ Gran tiro di Bellomo dalla distanza il tiro sfiora l’incrocio dei pali e termina sul fondo
11′ Bella azione del Cosenza. Okereke dalla sinistra salta un uomo, entra in area di rigore e serve Tutino che da posizione defilata prova il tiro ma la difesa ospite respinge in angolo. Dagli sviluppi del corner nulla di fatto
12′ Mungo ci prova dalla distanza ma il suo tiro termina fuori
23′ Goooooooooool del Cosenza. Gran tiro al volo di Bruccini dalla distazna che si infila dove Perina non può arrivare: 1-0
32′ Mungo riceve palla sulla sinistra e mette subito al centro ma la difesa ospite respinge in angolo. Dagli sviluppi del corner ancora lupi pericolosi ma nessuno riesce ad arrivare sul pallone
35′ Mungo ci prova dalla distanza ma il suo tiro viene deviato in angolo dagli svilupp del corner gli ospiti ripartono in contropiede ma Corsi interviene mandando in fallo laterale la sfera
39′ Miracoli ci prova di testa ma non riesce a colpire bene e il suo tiro termina fuori
43′ Angolo di Bellomo in area, la palla arriva sui piedi di gelonese che per fortuna del Cosenza non riesce a dare potenza e la sfera viene raccolta comodamente da Saracco
44′ Occasionissima per il Cosenza. Cross di D’Orazio in area Tutino non colpisce bene di testa e palla incredibilmente termina fuori
45′ Due minuti di recupero
45’+2′ Termina la prima frazione di gioco con i rossoblù avanti di una rete
SECONDO TEMPO.
1′ Le due squadre rientrano in campo con gli stessi uomini della prima frazione di gioco
6′ Ospiti pericolosi con una palla che attraversa tutta l’area di rigore ma nessun giocatore con la cascca grigia riesce ad intervenire
8′ Bella azione della Samb con Valente che va via in mezzo al campo in velocità e serve Rapisarda sulla destra che entra in area di rigore e calcia, Saracco evita la rete ma il direttore di gara ferma tutto per offside
14′ Cross di Corsi in area, Mungo prova a colpire di testa ma non riesce ad indirizzare verso la porta
15′ Palmiero ci prova dalla distanza ma il suo tiro termina fuori
17′ Gol della Sambenedettese. Idda rinvia male la sfera in area di rigore, la palla finisce sui piedi di Bellomo che va sul fondo e mette al centro per Marchi che mette la palla alle spalle di Saracco: 1-1
26′ Doppio cambio per il Cosenza. Fuori Mungo e Okereke al posto di Calamai e Baclet. Cambio anche per la Samb. Fuori Bellomo e dentro Di Massimo
30′ D’Orazio mette al centro dalla sinistra la palla è troppo lunga, Corsi prova a colpire ma il direttore di gara ferma tutto per gioco falloso
31′ Ancora Cosenza pericoloso. Cross di Corsi in area, Baclet colpisce di testa ma la palla termina fuori
32′ Altro cambio per la Samb, Fuori Bove e dentro Tomi
42′ Goooooooooool del Cosenza. Baclet raccoglie una palla vagante in area e con un tiro in diagonale batte Perina: 2-1
43′ Altro cambio per la Samb. Fuori Miracoli e dentro Stanco
44′ Fuori Idda e dentro Pascali
45′ Quattro minuti di recupero
45’+1′ Occasione ancora per il Cosenza con Tutino che ci prova a giro dal limite ma la sfera sfiora il palo e termina fuori
45’+4′ Finisce il match. Cosenza batte Sambenedettese 2-1

 

Il tabellino:

COSENZA (3-5-2): Saracco; Idda (45’ st Pascali), Dermaku, Camigliano; Corsi, Bruccini, Palmiero, Mungo (26’ st Calamai), D’Orazio; Tutino, Okereke (26’ st Baclet). A disp.: Zommers, Pascali, Pasqualoni, Boniotti, Ramos, Loviso, Trovato, Perez. All.: Braglia
SAMB (3-5-2):
 Perina; Conson, Miceli, Patti; Rapisarda, Marchi, Bove (32’ st Tomi), Gelonese, Valente; Bellomo (27’ st Di Massimo), Miracoli (43’ st Stanco). A disp.: Ceka, Mattia, Stanco, Raccichini, Di Pasquale, Demofonti, Candellori, Aridità. All. Moriero
ARBITRO: Robilotta di Sala Consilina
MARCATORI: 23’ pt Bruccini (C), 16’ st Marchi (S), 42’ st Baclet (C)
NOTE: Spettatori 10.587 di cui 116 ospiti. Incasso di 101.197 euro. Ammoniti: Rapisarda (S), Baclet (C), Conson (C); Angoli: 6-6; Recupero : 2’ pt – 4’ st

 

Related posts