Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Sambodromo? C’è solo il Cosenza. Mungo-Baclet: B a tre partite!

Il Sambodromo? C’è solo il Cosenza. Mungo-Baclet: B a tre partite!
Photo Credit To foto rosito

Altra partita fantastica del Cosenza che non soffre praticamente nulla. Mungo spiana la strada verso la finale, Baclet segna sotto la curva ospite ed affonda la Sambenedettese.

E’ un giorno di gloria quello che aspetta il Cosenza mercoledì, è una nottata di festa quella iniziata oggi alle 22.35. La formazione di Piero Braglia migliora il piazzamento dello scorso torneo e, mai come stavolta, è vicina al ritorno in serie B. Dopo Sicula Leonzio, Casertana e Trapani, anche la Sambenedettese di Checco Moriero è stata eliminata dall’armata rossoblù che viaggia come un treno verso la finale di Pescara. Prima, però, bisognerà avere la meglio del SudTirol, formazione alto-atesina arrivata seconda nel girone B. Ai tirolesi, che nel pomeriggio avevano eliminato la Viterbese di Camilli, hanno risposto Mungo e Baclet ribadendo un concetto già espresso all’andata: con una squadra così in forma non c’è avversario che tenga. Il 2-0 maturato al Riviera delle Palme ha mandato in visibilio una provincia intera più 757 baldanzosi supporter che hanno gremito il settore ospiti a margine di una trasferta durata quasi sette ore. Non c’è tempo da perdere, però, la semifinale di andata bussa alle porte come quella di ritorno. Domenica prossima al Marulla ci saranno 20mila spettatori, nessuno vuole perdersi l’ultimo atto casalingo di una post-season da favola.

Piero Braglia, davanti a Maurizio Sarri, sceglie il consueto 3-5-2 liberando Okereke e Tutino in avanti: Baclet va in panchina. A centrocampo e negli altri reparti ci sono i soliti attori protagonisti delle ultime notti magiche. Dietro Camigliano preferito a Pascali davanti a Saracco. Moriero risponde con il solito Miracoli a fungere da ariete e recupera in extremis Bellomo. Sulla sinistra confermato Valente, a dettare i tempi c’è Bove. Perina tra i pali e il difensore Patti sono gli altri due ex di giornata insieme al terzino Rapisarda.

Dopo 7’ il Cosenza è già in vantaggio. Merito di un contropiede orchestrato da Okereke e Tutino che confeziona un dolcetto per Mungo. Il sinistro del centrocampista è uno scherzetto che lascia di sasso Perina. La risposta è di Gelonese dopo un’ingenuità di Palmiero in area. Per fortuna dei Lupi, il tiro finisce alle stelle. La squadra di Braglia controlla il match non soffre mai (tranne al 44’ su un destro di Bellomo) e si rende pericolosa quando vuole. Negli spogliatoi si rientra con la consapevolezza che tra le due formazioni ci sia grossa differenza specialmente in mezzo al campo.

Il copione nella ripresa non cambia. Palmiero chiama Perina al volo plastico, poi Braglia richiama in panchina un acciaccato Okereke e scocca l’ora di Baclet e a seguire Calamai rileva Mungo. Il raddoppio arriva puntuale intorno alla mezzora. E’ Baclet a spezzare i sogni dei padroni di casa dal dischetto dopo che Tutino aveva indotto Perina a stenderlo. Il match a quel punto era bello che finito e l’unico pensiero era correre ad organizzare la trasferta di Bolzano. Non proprio dietro l’angolo e non abituata a gare del genere. (Antonello Greco)

CRONACA.
1’ Inizia il match. Cosenza in divisa bianca, Sambenedettese in maglia rossoblù
3′ Bellomo recupera palla a centrocampo e va via verso l’area arriva al limite e prova il tiro ma cicca e la palla termina lentamente sul fondo
5′ Marchi ci prova dalla distanza ma il suo tiro termina fuori
7′ Goooooooooool del Cosenza. Contropiede micidiale dei Lupi. Okereke va via sulla destra, serve al limite Tutino che a sua volta appoggia per Mungo che calcia e mette alle spalle di Perina: 1-0
20′ Samb pericolosa. azione confusa in area di rigore silana, Palmiero perde palla ingenuamente e Gelonese ha l’opportunità di calciare ma per fortuna del Cosenza la palla termina fuori
24′ Cosenza pericoloso con Okereke che lanciato verso l’area per poco non beffa Perina
33′ Annullato gol ai silani per un presunto fuorigioco di Bruccini
37′ Miracoli ci prova dal limite ma il suo tiro termina alto
39′ Grande spunto di Mungo che si libera di un uomo e calcia in porta ma il suo tiro termina alto
44′ Ottima giocata di Bellomo che salta un uomo in area e calcia subito ma la sfera termina sull’esterno della rete
45′ Un minuto di recupero
45’+1 Squadre negli spogliatoi non dopo aver registrato un piccolo accenno di rissa prima di rientrare negli spogliatoi.
SECONDO TEMPO.
1′ Le due squadre rientrano in campo con gli stessi uomini della prima frazione di gioco
5′ Cosenza pericoloso con Palmiero dal limite, Perina respinge in angolo. Dagli sviluppi del corner nulla di fatto
10′ Primo cambio per il Cosenza. Fuori Okereke e dentro Baclet
13′ Primo cambio anche per la Samb. Fuori Bove e dentro Esposito
24′ Bellomo ci prova dalla lunghissima distanza su punizione ma la barriera silana respinge in fallo laterale
25′ Secondo cambio per il Cosenza. Dentro Calamai e fuori Mungo
30′ Goooooooool del Cosenza. Tutino va via in contropiede si presenta davanti a Perina che lo stende e per il direttore di gara è rigore. Dal dischetto si presenta Baclet che spiazza Perina: 2-0
35′ Doppio cambio per la Samb. Dentro Stanco e Tomi, fuori Valente e Patti
37′ Fuori Tutino, Palmiero e D’orazio, dentro Perez, Loviso e Ramos
43′ Perez ci prova dal limite ad incrociare ma Perina si distende e blocca in due tempi
44′ Fuori Miracoli e dentro Di Massimo
45′ Quattro minuti di recupero
45’+4′ Cosenza in semifinale: c’è il SudTirol

 

Il tabellino:

SAMB (3-5-2): Perina; Conson, Miceli, Patti (35’ st Stanco); Rapisarda, Gelonese, Bove (14’ st Esposito), Marchi, Valente (35’ st Tomi); Bellomo, Miracoli (44’ st Di Massimo). A disp.: Ceka, Mattia, Raccichini, Di Pasquale, Demofonti, Candellori, Aridità. All. Moriero
COSENZA (3-5-2): Saracco; Idda, Dermaku, Camigliano; Corsi, Bruccini, Palmiero (37’ st Loviso), Mungo (25’ st Calamai), D’Orazio (37’ st Ramos); Okereke (11’ st Baclet), Tutino (37’ st Perez). A disp.: Zommers, Boniotti, Pasqualoni, Pascali, Trovato, T. Braglia. All. P. Braglia
ARBITRO: Prontera di Bologna
MARCATORI: 7’ pt Mungo (C), 31’ st Baclet (C, rig.)
NOTE: Spettatori 10.187 di cui 757 tifosi del Cosenza. Ammoniti: Bruccini (C), Miracoli (S), Conson (S), Bove (S), Baclet (C), Perina (S). Angoli: 4-2 per la Sambenedettese. Recupero: 1’ pt – 4′ st

 

 

Related posts