Tutte 728×90
Tutte 728×90

Südtirol sorpresa dell’anno. Costantino è il pericolo numero uno

Südtirol sorpresa dell’anno. Costantino è il pericolo numero uno

L’attaccante ventottenne, al primo anno tra i professionisti, ha già segnato 16 gol tra campionato e play-off. La squadra allenata da Paolo Zanetti, è stata costruita dall’ex ds del Cosenza Aladino Valoti che durante la stagione ha lasciato Bolzano per Palermo.

Senza dubbio la sorpresa dell’anno. Il Südtirol-Altoadige di mister Paolo Zanetti così in alto, a questo punto dei play-off, non se lo aspettava veramente nessuno. Ed invece gli altoatesini hanno intatte chance di Serie B. Chi lo avrebbe mai detto? Nessun nome di grido ma un impianto di gioco ordinato, grintoso e compatto. Zanetti ha trasferito alla sua squadra quelle che erano le sue caratteristiche da giocatore. L’ex centrocampista, alla prima esperienza da primo allenatore, è andato ben oltre le aspettative. Ci si aspettava un campionato tranquillo ed invece, grazie ad uno splendido finale di campionato, i biancorossi hanno chiuso al secondo posto in classifica nel Girone B. Meglio di loro solo il Padova. La piazza d’onore è il miglior risultato della storia nella regular season per la squadra di Bolzano che invece, nei play-off, fece addirittura meglio nel 2014, quando perse la finale per andare in B contro la Pro Vercelli. Da lì due campionati abbastanza deludenti prima dell’exploit di quest’anno. La squadra costruita in estate da Aladino Valoti, passato proprio dai lupi ai biancorossi (prima di trasferirsi a Palermo durante la stagione) parte piano, ma a poco a poco risale sempre più in classifica fino al secondo posto finale. Nei play-off il Südtirol  ha eliminato nei Quarti di Finale la Viterbese (2-2 fuori casa e 2-0 al “Druso”). L’uomo di punta degli altoatesini è certamente Rocco Costantino (nella foto). Il possente attaccante, a 28 anni, dopo una vita tra i dilettanti, è stata una scommessa di Valoti in estate, considerando che questa è la prima stagione della sua carriera tra i professionisti. Costantino ha ripagato la fiducia con 13 gol in campionato e 3 nei play-off. Per il resto, Zanetti ha plasmato la squadra sul 3-5-2. In porta uno dei migliori portieri della categoria come Offredi. Difesa guidata da Vinetot. A centrocampo tutto ruota intorno al regista Berardocco. Mentre a far coppia con Costantino, ci sarà Candellone: Gyasi è out. Da segnalare anche la vecchia guarda altoatesina nella rosa biancorossa con Tait, Fink e Cia indigeni del Südtirol. (Alessandro Storino)

SUDTIROL-ALTOADIGE (3-5-2): Offredi; Erlic, Sgardi, Vinetot; Tait, Broh, Berardocco, Fink, Frascatore; Costantino, Candellone. A disposizione: D’Egidio, Bertoni, Cia, Smith, Zanchi, Baldan, Boccalari, Oneto, Gatto, Heatley, Berardi. Allenatore: Zanetti.

Related posts