Tutte 728×90
Tutte 728×90

Fate le valigie, si va a Pescara! Il Cosenza ribalta il Sudtirol e va in finale (2-0)

Fate le valigie, si va a Pescara! Il Cosenza ribalta il Sudtirol e va in finale (2-0)

Marulla in visibilio e bandiere al vento in ogni angolo della città. Baclet e un’autorete di Frascatore mandano in estasi i sostenitori rossoblù. Chiudete le valigie, ce ne andiamo a Pescara.

Fate le valigie, si va a Pescara perché è rossoblù il cielo sopra Cosenza. Baclet e un’autorete di Frascatore rivoltano il Sudtirol nella ripresa e consegnano ai 18mila del Marulla una delle notti più belle della storia sportiva della città. Finisce con Kevin Marulla in lacrime e un tripudio di bandiere sugli spalti. Mai, a distanza di 15 anni, la Serie B era così vicina. Sabato prossimo sarà un’invasione. Come quando segnò Gigi.

Braglia per forza di cose deve apportare delle modifiche all’undici titolare: è la prima volta che succede nelle ultime quattro apparizioni. Non ci sono Dermaku squalificato e Camigliano infortunato, pertanto davanti a Saracco ci sono Idda, Pascali e Pasqualoni. A centrocampo spazio ai soliti, con Palmiero che dirige le operazioni dalla cabina di regia. Davanti con Tutino c’è ancora Okereke. Zanetti risponde affidandosi a Costantino davanti, ma recupera a sorpresa Berardocco e Gyasi a margine di una pretattica clamorosa.

E’ un primo tempo che non vede intimoriti gli ospiti che però rinunciano ad attaccare, aspettano il Cosenza e si difendono con lo stesso ordine visto a Bolzano. Le differenze sono Frascatore a centro area e il mancino di Berardocco che a centrocampo detta a meraviglia i ritmi. I Lupi cercano di sfondare sulle fasce, specialmente a destra dove Corsi staziona altissimo e Tutino viene tra le linee a giocare la sfera. Il Sudtirol riparte bene per vie centrali, con gli interni che si inseriscono negli spazi. Fisicamente Broh e Fink hanno più centimetri e muscoli dei corrispettivi rossoblù. Occasioni poche da ambo le parti, nessuna degna di nota.

Braglia nel secondo rompe gli indugi intorno all’11’: fuori Pasqualoni e dentro Baclet per il passaggio al 4-3-3. Qualche minuto di rodaggio e il Cosenza prende a cingere d’assedio la retroguardia biancorossa. Mungo crossa, Tutino da due passi spedisce fuori. Il Marulla è una bolgia e i Lupi su azione di corner vanno ancora vicini al gol con Bruccini e di nuovo con Tutino. La rete è la logica conseguenza e chi segna? Baclet, elementare Watson! La punizione tagliata da Loviso è uno spettacolo e il francese corre verso i tifosi che non vedevano l’ora di intonare il coro del mojto. L’assedio è totale: le occasioni fioccano fino al 94’. Loviso batte un altro calcio piazzato perfetto, Frascatore devia nella propria porta. E’ il delirio allo stadio, in città, in provincia. Si va a Pescara per la Serie B. (Antonello Greco)

CRONACA.
1′ Inizia il match. Cosenza in divisa rossoblù, Sudtirol in maglia bianca
3′ Cross di Corsi in area, la palla arriva sui piedi di Bruccini che prova la rovesciata ma il suo tiro termina fuori
16′ Zanchi va via sulla sinistra e mette al centro la difesa rossoblù spazza via e allontana la minaccia
21′ Squadre che giocano prevalentemente in mezzo al campo
29′ Cross di Corsi dalla destra, Okereke colpisce di testa, la sfera viene deviata da un difensore ospite ma il direttore di gara incredibilmente non concede il corner
33′ Ancora una volta dalla destra Corsi mette al centro questa volta ci prova Mungo ma svirgola e il suo tiro termina fuori
37′ Grande spunto di Okereke che va via sulla destra salta due uomini e mette al centro ma nessun giocatore rossoblù riesce ad intervenire
39′ Zanchi mette al centro, Saracco in uscita bassa fa sua la sfera
41′ Ancora Cosenza che prova a spingere sulla destra con Corsi che mette in mezzo, Okereke prova a colpire ma la palla termina fuori
44′ Contropiede Sudtirol, la palla arriva sui piedi di Berardocco che ci prova dal limite ma la mira è sbagliata e il tiro termina fuori
45′ Un minuto d recupero
45′ Termina la prima frazione a reti inviolate
SECONDO TEMPO
1′ Le due squadre rientrano in campo con gli stessi uomini della prima frazione di gioco
6′ Punzione di Berardocco in area la palla viene bloccata senza problemi da Saracco
8′ Palmiero ci prova dal limite la sfera viene deviata in angolo. dagli sviluppi del corner nulla di fatto
9′ Primo cambio per il Sudtirol. Fuori Costantino e dentro Candellone
11′ Primo cambio per il Cosenza. Fuori Pasqualoni e dentro Baclet
15′ Occasionissima Cosenza. Tutino si sbaglia da due passi incredibilmente la rete
16′ Si infortuna Palmiero al suo posto entra Loviso
22′ Fuori Fink e dntro Smith
23′ Ancora Cosenza pericoloso con Tutino che prova il tiro ma Offredi si salva
24′ Goooooooooooool del Cosenza. Baclet sfrutta al meglio un cross e mette la palla alle spalle di Offredi: 1-0
29′ Ancora Cosenza pericoloso. D’Orazio mette al centro dalla sinistra, Bruccini davanti la porta non riesce a metterla dentro
31′ Gran cross di D’Orazio dalla sinistra in mezzo, Baclet spizzica di testa ma non riesce ad indirizzare la palla verso la porta
39′ Loviso su punizione mette al centro la palla viene deviata in angolo. Dagli sviluppi del corne nulla di fatto
44′ Occainissima per il Cosenza. Baclet colpisce di testa ma Offredi compie un miracolo e toglie la palla dall’angolino. Dagli sviluppi del corner Tutino colpisce di testa ma non riesce a dare forza e la palla termina tra le braccia dell’estremo difensore ospite
45′ Quattro minuti di recupero
45’+4′ Gooooooooooooool Cosenza. angolo per i rossoblù Frascatore tocca di testa ed infila la palla nella sua porta
45’+4′ E’ finitaaaaaaa: si vola a Pescara!!!!

 

Il tabellino:
COSENZA (3-5-2): Saracco; Idda, Pascali, Pasqualoni (11’ st Baclet); Corsi, Bruccini, Palmiero (17’ st Loviso), Mungo, D’Orazio; Tutino, Okereke. A disp.: Zommers, Ramos, Perez, Boniotti, Trovato, Calamai, T. Braglia. All.: Braglia P.
SUDTIROL (3-5-2): Offredi; Erlic, Frascatore, Vinetot; Tait, Broh, Berardocco, Fink (22’ st Smith), Zanchi; Costantino (9’ st Candellone), Gyasi. A disp.:D’Egidio, Bertoni, Cia, Baldan, Boccalari, Oneto, Gatto, Heatley Flores, Berardi, Roma. All.: Zanetti
ARBITRO: Volpi di Arezzo
MARCATORI: 24’ st Baclet (C), 49′ st  Frascatore (S, aut.)
NOTE: Spettatori totali 17461, in tribuna presenti diverse autorità di Cosenza e della Provincia. Incasso di 175.902 euro. Espulsi: -. Ammoniti: Pascali (C), Candellone (S), Vinetot (S). Angoli: 10-0. Recupero: 1’ pt – 4’ st

Related posts