Tutte 728×90
Tutte 728×90

Zanetti: «Per il Suditirol un onore essere a Cosenza davanti a 20mila tifosi»

Zanetti: «Per il Suditirol un onore essere a Cosenza davanti a 20mila tifosi»

Oltre allo squalificato Sgarbi, il tecnico del Sudtirol non potrà fare affidamento sui titolari Berardocco e Gyasi. Davanti confermati Candellone e Costantino, dietro c’è Baldan.

Il Sudtirol a Cosenza tenterà l’impresa perché scendere in campo davanti a 20mila spettatori azzera in partenza il risultato positivo conquistato all’andata. L’1-0 maturato al 91’ allo stadio Druso è giunto a margine di un match in cui i rossoblù hanno tenuto in mano il pallino del gioco per larghi tratti ed è apparso ingiusto. «Questa squadra mi ha sempre trasmesso fiducia. E ha fatto grandi cose – ha detto il presidente Baumgartner – Siamo arrivati secondi in campionato. Siamo in semifinale playoff. La tensione è alta, ma è un momento bellissimo, perché vogliamo e possiamo provare ad arrivare sino in fondo. Sono fiducioso, molto fiducioso. Ringrazio i nostri tifosi: due ‘sold out’ in quattro giorni al Druso sono una dimostrazione di grande attaccamento a questo Club. Ma anche la media di 1000 spettatori nella regular season non è male, anche se possiamo fare ancora meglio. E noi siamo una società che vuole continuare a crescere. In ogni cosa».

Zanetti dal canto suo è alle prese con dei problemi di formazione non da poco. Si ritroverà con ogni probabilità senza la spina dorsale della squadra. Mancherà per squalifica il leader della difesa Sgarbi, mentre sono praticamente out sia Berardocco che Gyasi, rispettivamente mente della squadra e attaccante più tecnico. «Gyasi e Berardocco in dubbio? Abbiamo già giocato senza di loro, all’andata. E abbiamo vinto – sottolinea il tecnico – Chi scenderà in campo sarà all’altezza di una sfida così bella e importante». A protezione dei pali giostrerà come al solito Offredi, autore di un’ennesima prestazione sontuosa. In difesa spazio a Baldan al centro, con Vinetot a sinistra ed Erlic a destra. La cabina di regia toccherà di nuovo a Broh, mentre i suoi alfieri saranno capitan Fink e Smith. Tait e Frascatore agiranno invece sulle corsie laterali. Cia, il match winner dell’andata, partirà in panchina: davanti Candellone e Costantino.

«E’ un orgoglio e un onore essere arrivati sino a qui – chiude Zanetti – Non abbiamo la pressione di altre squadre: non dobbiamo andare a tutti i costi in serie B. Ma quanto fatto sinora ce lo siamo costruiti con la fatica e il sudore, meritatamente. E allora ci crediamo e ci proviamo. Loro faranno una partita arrembante, spinti da 20mila tifosi. Ma sono le condizioni in cui una squadra come la mia, per caratteristiche, trova ancora più motivazioni». (Alessandro Storino)

SUDTIROL (3-5-2): Offredi; Erlic, Baldan, Vinetot; Tait, Smith, Broh, Fink, Frascatore; Costantino, Candellone. A disp.: D’Egidio, Boccalari, Bertoni, Oneto, Gatto, Zanchi, Cia, Berardi, Heatley. All.: Zanetti

Related posts