Tutte 728×90
Tutte 728×90

Le Piane torna in pista: “Infortunio ormai un ricordo. Ecco chi mi ha contattato…”

Le Piane torna in pista: “Infortunio ormai un ricordo. Ecco chi mi ha contattato…”

L’attaccante cosentino si è rotto i legamenti del ginocchio lo scorso dicembre quando aveva appena firmato per la Sancataldese, squadra siciliana di Serie D. Adesso però sta bene: “Pronto per una nuova avventura”.

 

Torna ad essere un pezzo pregiato del mercato il cosentino Luigi Le Piane. L’attaccante classe 1994, si è completamente ristabilito dopo l’operazione dello scorso dicembre. Quando  è stato operato dal Prof. Giuseppe Griso, per la ricostruzione dei legamenti del ginocchio in una clinica privata di Arezzo.  Nella scorsa fino a dicembre ha giocato nelle fila della Palmese, in Serie D, mettendo a segno 2 reti in 11 presenze. Poi il passaggio alla Sancataldese, sempre in Serie D, ma dopo soli 3 giorni il brutto infortunio con la rottura dei legamenti crociati del ginocchio e l’addio alla possibilità di mettersi in mostra con la maglia dei siciliani. Di questo e del suo futuro ne abbiamo parlato con il funambolico attaccante.

Innanzitutto come sta?
“Adesso sto benissimo. Dalla scorsa settimana ho completato anche la fase di riabilitazione ed ora sto effettuando una mini preparazione per farmi trovare pronto ai ritiri di metà luglio”.

Momenti difficili che quindi sono solo un ricordo. Chi vuole ringraziare?
“Innanzitutto il dott. Giuseppe Griso che mi ha operato. Poi il dott. Luigi Novello e tutto il suo staff. Ho svolto tutta la fase riabilitativa da lui a San Lucido e devo dire che senza il suo aiuto sarebbe stato veramente tutto più complicato. Un grandissimo professionista sul quale ho potuto contare dall’inizio alla fine di questa mia fase di recupero. Poi ci tengo a ringraziare tantissimo la mia famiglia. Grazie a loro ho trovato la forza per non mollare in questi lunghissimi mesi lontano dai campi di gioco”.

Per il futuro inizia a muoversi qualcosa o è ancora presto?
“No. Ho già ricevuto qualche chiamata ed un’offerta vera e proprio. Quella del Fasano, neopromossi in Serie D. Sono stato in Puglia da loro. Abbiamo discusso e mi hanno illustrato il loro progetto. Deciderò nei prossimi giorni”.

Per la sua prossima destinazione sarà importante la categoria o il progetto?
“Sinceramente ci terrei a rimanere in Serie D. Se dovessi scegliere categorie inferiori, ne dovrebbe valere la pena anche a livello economico, sono sincero. Alla fine faccio il calciatore per mestiere ed è giusto anche che questo aspetto abbia la sua importanza”.

Peccato  per l’anno scorso ma c’è tutto il tempo per rifarsi.
“Si, in effetti stavo dimostrando anche in Serie D di poterci stare benissimo. Con la Sancataldese non ho avuto nemmeno il tempo di fare l’esordio che mi sono rotto il ginocchio. Mentre con la Palmese ho giocato una buona prima parte di stagione. Ma adesso l’importante è che sia tutto alle spalle. Aspetto soltanto la chiamata giusta perché ho una voglia matta di tornare in campo”. (Alessandro Storino)

Related posts