Tutte 728×90
Tutte 728×90

Diritti tv, vince Perform. La Serie B trasmessa live sul web

Diritti tv, vince Perform. La Serie B trasmessa live sul web

La multinazionale britannica si è aggiudicata i diritti televisivi della Serie B per i prossimi tre anni nel corso dell’assemblea di oggi. Ecco come cambia il campionato a cui parteciperà il Cosenza.

Ha vinto Perform, la multinazionale britannica che ha già strappato tre partite del massimo campionato italiano. Trasmetterà la Serie B sul web grazie ad un’app della piattaforma Dazn. Si è aggiudicata questa mattina i diritti dal 2018 al 2021 per ciò che concerne la trasmissione delle gare del torneo cadetto in Pay Tv.

Si tratta di una rottura di non poco conto con il recente passato, con Sky che aveva puntato moltissimo sul prodotto, rendendolo punto di riferimento per gli appassionati nel primo pomeriggio del sabato. Per ciò che concerne invece le gare in chiaro, verranno assegnate la settimana prossima a Mediaset o alla Rai.

Perform, dopo essersi assicurata tre partite a giornata di Serie A, amplia l’offerta di Dazn versando alla Lega B 22 milioni a stagione più bonus per il 2018-21. Attorno al 10 luglio verrà assegnata la gara in chiaro. La Lega B, nel complesso, supererà i 22 milioni a stagione incassati nell’ultimo triennio.

Il presidente della Lega di B, Mauro Balata, ha parlato dell’assegnazione dei diritti televisivi della cadetteria. «Abbiamo deliberato l’aggiudicazione delle dirette a pagamento a Perform per 22 milioni di euro netti, più 4 di contributo alle spese per il segnale, più alcuni bonus legati al superamento degli abbonati e di fatturato. Dal pacchetto originario abbiamo estrapolato le dirette in chiaro dell’anticipo e su questo stiamo procedendo a trattativa privata con Rai e RTI, contiamo di chiudere entro la fine della settimana e migliorare del 25-30% sullo scorso triennio che era fermo a 22 lordi. I club sono soddisfatti, approvato quasi all’unanimità a eccezion fatta del Perugia».

«Se c’è un contributo di solidarietà? Ci sarà questa regola – svela Balata – la delibera è stata approvata da 19 squadre su 22. Questo è un grandissimo successo. Per noi è una misura, un’iniziativa che abbiamo voluto fortemente, l’abbiamo studiata per alcuni mesi per introdurla già dalla prossima stagione sportiva. Ci sarà una trattenuta del 20% del famoso paracadute. Chiederemo poi la revisione della Legge Melandri. La B riesce a impiegare italiani nel 75% dei casi, stiamo investendo molto nei giovani e nei centri sportivi, ci sono società che mandano decine di pullman per prendere i ragazzi e portarli ad allenarsi».

 

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it