CronacaDalla CalabriaPolitica

Alluvione a Corigliano Rossano, la procura di Castrovillari: «Indagati anche Oliverio e Occhiuto»

Sono accusati di dissesto idrogeologico i 195 indagati, finiti nell’inchiesta della procura di Castrovillari dopo l’alluvione il 12 agosto del 2015 verificatasi a Corigliano e Rossano, oggi Corigliano Rossano. 

Le accuse sono state formulate nei confronti di tantissimi privati, ma soprattutto contro numerosi amministratori locali, della Regione Calabria e della Provincia di Cosenza. I carabinieri hanno sequestrato pure 100 terreni.

Tra questi figurano anche il presidente della Regione Calabria, ed ex presidente della Provincia di Cosenza, Mario Oliverio, l’ex presidente della Provincia di Cosenza e sindaco di Cosenza Mario Occhiuto, gli ex sindaci di Corigliano Pasqualina Straface e Giuseppe Geraci, gli ex sindaci di Rossano Franco Filareto e Giuseppe Antoniotti.

Ma l’inchiesta, denominata “Flumen Luto”, è destinata ad allargarsi. Infatti il procuratore capo di Castrovillari, Eugenio Facciolla è pronto ad iscrivere nel registro degli indagati altre persone. Nelle prossime ore potrebbero esserci nuovi sviluppi.

Tags
Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina