Tutte 728×90
Tutte 728×90

Tra calciatori di proprietà e affari ufficiosi oggi il Cosenza sarebbe così

Tra calciatori di proprietà e affari ufficiosi oggi il Cosenza sarebbe così

Al momento, tra contrattazioni chiuse ufficialmente e altre parzialmente, il Cosenza può contare su 17 effettivi. A San Giovanni in Fiore oggi partirebbe in questo modo.

Le prime settimane di trattative hanno portato a Cosenza l’ex attaccante di Lecce e Foggia Matteo Di Piazza, protagonista della promozione in B dei salentini nella scorsa stagione. Oltre a questo affare, Via degli stadi ha ufficializzato il rinnovo, biennale, di Tommaso D’Orazio. Al momento, tra contrattazioni chiuse ufficialmente e altre parzialmente, la squadra rossoblu può contare su 17 effettivi che ad oggi faranno parte del gruppo per il ritiro prestazionale (inizierà il 16 in città, mentre il 19 è previsto il trasferimento a San Giovanni in Fiore). Facciamo il punto reparto per reparto.

Portieri. Sfumata la trattative per Albano Bizzarri (molto probabilmente si accaserà al Foggia), i calciatori in organico sono Umberto Saracco e Pietro Perina. Il secondo è in uscita dal club (sul suo futuro una compagine di C), mentre è in dirittura di arrivo Michele Cerofolini, classe ’99, della Primavera della Fiorentina.

Difensori. Il reparto vede il proprio ministro in Dermaku, che ha affermato di voler continuare la sua carriera con il Cosenza. Tra le fila delle retroguardia si annoverano i nomi di Pasqualoni (che potrebbe essere ceduto in prestito), Idda, Corsi (accordo raggiunto ieri sera) e D’Orazio. Manuel Pascali ha raggiunto un accordo verbale con i dirigenti silani per il rinnovo del contratto. In arrivo dal Napoli il terzino Anastasio, mentre, in trattativa ci sono Belmonte del Perugia (che ha postato foto con Tutino in settimana) e Chiosa del Novara.

Centrocampisti. Negli scorsi il Cosenza ha raggiunto un accordo con il Napoli per un ulteriore prestito di Luca Palmiero. Faranno parte della rosa della Serie B anche Domenico Mungo (stesso discorso di Corsi) e Mirko Bruccini. Con Calamai che non ha raggiunto l’intesa per il rinnovo, i Lupi sondano nuove strade per rinforzare il reparto. Come Ivan Varone della Ternana, ma ieri il presidente Guarascio ha detto al sito partenopeo CalcioNapoli24.it ha detto di essere interessato al centrale Zinédine Machach, classe ’96.  Su di lui ci sarebbe il Carpi.

Attaccanti. Dicevamo dell’affare Di Piazza. Oltre all’attaccante siciliano, in rosa il Cosenza possiede Perez, Baclet (con cui si è trovato un accordo per il rinnovo) ed Ettore Mendicino. Molto probabilmente quest’ultimo partirà in prestito. Da monitorare la situazione di Perez. Si spera che il reparto possa essere di nuovo rinforzato da Gennaro Tutino, su cui, però, c’è un’agguerrita concorrenza da parte di club di Serie A e Serie B. Le volontà sul calciatore sono molteplici: il procuratore ha un’intesa con il Pescara, il Napoli con il Carpi, mentre il calciatore vorrebbe restare a Cosenza. Infine, il Cosenza ha un’intesa di massima per Gabriele Gori, classe ’99 della Fiorentina. Su Nzola non ci sono conferme. (Giulio Cava)

Related posts