Tutte 728×90
Tutte 728×90

Granoche-Cosenza, l’agente smorza tutto: «Le cose stanno così»

Granoche-Cosenza, l’agente smorza tutto: «Le cose stanno così»

Il procuratore del “Diablo” Pablo Granoche fa luce sulla possibilità che il suo assistito si trasferisca dallo Spezia al Cosenza in questa sessione di mercato.

Cristiano Ronaldo a parte, le sessioni del calciomercato estivo portano con sé entusiasmi, utopie e dolori al ritmo delle trattative, vere o presunte tali, che rimbalzano lungo lo stivale e animano il calcio d’estate. Nei giorni scorsi, il nome del Diablo Pablo Granoche (’83) è stato accostato al Cosenza da un quotidiano ligure. Non è un calciatore di poco conto, dato che l’attaccante attualmente in forza allo Spezia è il giocatore straniero più prolifico di tutta la storia della Serie B (con 98 reti).

Il suo arrivo avrebbe smosso moti sentimentali all’interno della tifoserie rossoblu, grazie alla caratura del soggetto in questione. Tuttavia, Giorgio De Giorgis, procuratore del Corsaro del Rio Plata, contattato dalla nostra redazione, ha smentito qualsiasi contatto con il Cosenza: «Si perde solo tempo a chiedermi qualcosa che riguarda il Cosenza – ha detto – Non c’è nulla, smentisco categoricamente la presunta trattativa tra il Cosenza e Granoche». De Giorgis in modo pacato risponde anche alla domanda sul possibile interessamento di qualche altro club: “Non c’è nessuna squadra ad oggi”.

Il reparto offensivo rossoblu è in piena fase di costruzione. Dopo l’arrivo di Di Piazza, il rinnovo di Baclet, la società sta studiando le possibili cessioni (anche temporanee) di Perez e Mendicino. Se Guarascio vorrà ingaggiare un’attaccante da doppia cifra (profilo che Granoche rispettava, ndr), si dovrà per forza tenere conto del lato monetario. Perché non si parla soltanto di una prima punta, ma anche della seconda (dopo che Tutino si è accasato al Carpi). (Giulio Cava)

Related posts