Tutte 728×90
Tutte 728×90

SAN GIOVANNI IN FIORE DAY 9. Cosenza-Corigliano 5-0, tabellino e cronaca

SAN GIOVANNI IN FIORE DAY 9. Cosenza-Corigliano 5-0, tabellino e cronaca

Il secondo match amichevole viene risolto nella ripresa. Per il Cosenza a segno D’Orazio (doppietta), Capela, Pascali e Mendicino. Il Corigliano ha tenuto botta, specialmente nel primo tempo.

SAN GIOVANNI IN FIORE. Sembrava impantanato, il Cosenza, nella seconda amichevole estiva (non troppo visto il tempo contornato dal cielo plumbeo) contro il Corigliano di Cosimo De Feo. Nel primo tempo la squadra di Piero Braglia peccava di incisività in attacco e aveva difficoltà ad organizzare il gioco contro gli ionici, che si sono presentati al “Mazzola” con un discreto ordine. Salvo l’occasione avuta da Di Piazza (rete non convalidata per posizione di fuorigioco), i rossoblu non hanno gonfiato la porta difesa da D’Aquino. Nella ripresa con la novità di Pasqualoni in regia, i Lupi hanno sciolto le riserve e carburato decisivamente. Prima D’Orazio, poi Capela, di nuovo D’Orazio, Pascali e infine Mendicino (su assist del talentuoso Azzinnari) hanno sconfessato il primo tempo.

Il test odierno è un ulteriore passo in avanti nella preparazione del Cosenza contro una squadra di valore maggiore rispetto alla Morrone. Dunque, il tasso impegnativo è aumentato per le ragioni di cui sopra. La partita era anche importante per valutare i progressi dopo un certo tempo di ritiro. E la partita sarà utile a mister Braglia per visionare ciò che non ha funzionato e migliorare alcune situazioni. In modo franco siamo in piena fase di costruzione dell’idea di squadra che Braglia ha in mente per la nuova stagione di B. Con un occhio attento anche al calciomercato.

Il Corigliano nei primi 45 minuti di gioco, accorto dietro e ordinato nei reparti superiori, tiene sullo 0-0 i Lupi di Piero Braglia. Un primo tempo non molto entusiasmante con le punte di ambo le parti che non ricevono i giusti palloni per battere a rete. Braglia testa il nuovo arrivato Varone a centrocampo, mentre, sulla destra Bearzotti solleva Corsi. Dall’altra sponda del campo gioca Anastasio al posto di D’Orazio. In difesa fa il suo esordio Tiritiello al posto di Pasqualoni. Per il resto ci sono Dermaku e Idda. Per la cronaca il Cosenza il lo trova con Di Piazza, però l’assistente di linea alza la bandierina per segnalare la posizione di fuorigioco. Nulla di fatto, quindi. Le due squadre concludono il primo step ad occhiali.

Manco la fine del suono del fischietto arbitrale e il Cosenza si porta in vantaggio. In apertura di secondo tempo ci pensa capitan Corsi a trovare con un cross la testa di D’Orazio per il vantaggio silano. Poco dopo il raddoppio arriva da calcio d’angolo. D’Orazio dalla bandierina serve Capela che incorna facilmente, data la mancanza della marcatura avversaria. Il Cosenza è più arrembante, la manovra più fluida e le movenze più dinamiche. La squadra si allarga, crea gioco e gol, squarciando le linee ioniche che avevano resistito nella prima frazione. In porta c’è Pellegrino, poi sostituito da Perina. Braglia inserisce Capela, Pascali e Pasqualoni in difesa. A centrocampo Corsi prende il posto di Bearzotti, mentre sull’altro lato è D’Orazio ha scalzare Anastasio. Al centro dopo 10 minuti di Varone e Mungo, entrano Azzinnari e Iudicelli. Resta Palmiero. In attacco Perez sostituisce Baclet, mentre Di Piazza in seguito viene richiamato in panchina. Al suo posto Ettore Mendicino. Di novità tattiche c’è il posizionamento di Pasqualoni. Una volta inserito Bilotta al posto di Palmiero, Pasqualoni avanza di reparto, a centrocampo, al centro del gioco. Tornando alla cronaca della partita i Lupi allargano il divario con gli avversari. Ci pensa D’Orazio a siglare il 3-0. In seguito Pascali, con una potente incornata di testa, fornisce la rete del poker. Alla fine il quinto gol è arrivato dai piedi di Mendicino, servito da Azzinnari dopo una pregevole azione dello stesso. (Giulio Cava)

Il tabellino
Cosenza primo tempo (3-5-2): Saracco; Idda, Dermaku, Tiritiello; Bearzotti, Varone, Palmiero, Mungo, Anastasio; Baclet, Di Piazza.
Cosenza secondo tempo (3-5-2): Pellegrino (30’ Perina); Capela, Pascali, Pasqualoni (25’ Bilotta); Corsi, Varone (14’ Azzinnari), Palmiero, Mungo (11’ Iudicelli), D’Orazio; Perez, Di Piazza (14’ Mendicino). All.: Braglia.
Corigliano primo tempo (4-3-3): D’Aquino; Gallo, Bertini, Cassaro, Lombardi; Foderaro, Cosenza, De Simone; Isgrò, Piemontese, Foderaro.
Corigliano secondo tempo (4-3-3): Lizzano; Lieto, Bertini, Lamorte, Sorrentino; Biondo, Catalano, Liberti; Criniti, Fragiello, Isgrò. All.: De Feo.
Marcatori: D’Orazio (doppietta), Capela, Pascali, Mendicino.
Arbitro: Pizzuti da Cosenza.

Related posts