Tutte 728×90
Tutte 728×90

Droga a Cosenza, quattro scarcerazioni. Appalti truccati, imprenditore di Francavilla torna in libertà

Droga a Cosenza, quattro scarcerazioni. Appalti truccati, imprenditore di Francavilla torna in libertà

Arrivano altri provvedimenti favorevoli per gli indagati coinvolti nell’inchiesta antidroga “Terra Bruciata”. Oggi il tribunale del Riesame di Catanzaro ha sciolto la riserva su quattro posizioni che avevano avanzato istanza di revoca della musica cautelare applicata nell’ordinanza di custodia cautelare. 

Si tratta dell’operazione della procura di Cosenza, coordinata dal pm Giuseppe Cozzolino, che dal 2016 al 2018 aveva focalizzato la sua attenzione nei confronti di pusher ed assuntori di sostanze stupefacenti, sia a Cosenza sia in vari comuni della provincia. Studenti, professionisti e non solo. 

Tuttavia, è la seconda volta nel giro di una settimana che il Riesame di Catanzaro “boccia” l’impianto accusatorio e stavolta gli annullamenti della misura cautelare dell’obbligo di dimora riguardano ben 4 persone, ovvero G. B. (difeso di fiducia dall’avvocato Francesco Chiaia), M. G., R. A. N. e C. R. (difesi dall’avvocato Emiliano Iaquinta). 

Sempre il Riesame di Catanzaro ha annullato la misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti dell’imprenditore di Francavilla Marittima, Domenico Lorenzo Cersosimo, indagato nella vasta inchiesta anti corruzione istruita dalla procura di Castrovillari nel comune di Corigliano Calabro, oggi denominato Corigliano Rossano. 

In questo caso, il Tdl di Catanzaro ha accolto le istanze presentate dagli avvocati Giovanni Spataro, Guido Siciliano e Roberto Laghi, scarcerando il giovane imprenditore. (a. a.)

Related posts