Tutte 728×90
Tutte 728×90

Azzinnari regala il Torino al Cosenza. Trapani ko ai supplementari (2-1)

Azzinnari regala il Torino al Cosenza. Trapani ko ai supplementari (2-1)

Il baby Azzinnari, classe 2001, è il primo millennial a segnare per il Cosenza in una gara ufficiale. Nei tempi regolamentari gol di Di Piazza ed Evacuo, espulsi Capela e Braglia.

Il Cosenza si conferma bestia nera del Trapani e si guadagna l’opportunità di confrontarsi con un club di Serie A: non accadeva dall’estate del 2010 quando toccò, guarda caso, all’undici di Stringara giocare sempre contro il Torino. Per il prossimo week-end Braglia, espulso, dovrà inventarsi qualcosa per contenere il team di Walter Mazzarri. Le note positive sono rappresentate da Perez (a tratti incontenibile), Di Piazza (subito in gol), e soprattutto dal giovanissimo Azzinnari, classe 2001. E’ il primo millennial a segnare in una gara ufficiale per i Lupi. Il 2-1 è maturato nei supplementari perché Evacuo ha concretizzato l’unica palla che gli è capitata tra i piedi.

Braglia ha 18 calciatori a disposizione e tra questi figurano anche i ragazzi della Primavera Greco e Iudicelli. A centrocampo gli uomini son contati così come in attacco, mentre in difesa ha tutti a disposizione. A protezione di Saracco giocano Idda e Capela ai lati di Dermaku, mentre a Palmiero sono affidate le solite chiavi della regia. L’emergenza porta il tecnico toscano ad adattare Bearzotti quale interno destro, mentre l’altra mezzala è Varone. Sulle fasce giostrano Corsi e D’Orazio, in attacco tocca a Perez e Di Piazza perché Mendicino non è stato convocato per ragioni di mercato come Perina e Baclet ha una contrattura. Italiano da canto suo schiera il Trapani con il 4-3-3 dove Evacuo è l’uomo più pericoloso dei siciliani.

Nel primo tempo il Trapani ha creato qualche pericolo in più rispetto al Cosenza. I padroni di casa recriminano per un presunto calcio di rigore che Pillitteri non ha assegnato per un fallo su Canino. Per il resto il mobile Corapi ha chiamato all’intervento Saracco a metà tempo, mentre dall’altra parte è stato Perez a rendersi pericoloso. A lasciare anzitempo il match è stato Braglia, spedito negli spogliatoi al 38’ dopo il terzo cartellino giallo sventolato ad un calciatore dei Lupi. Prima di Corsi era infatti toccato a Dermaku e Perez.

La ripresa è decisamente più viva, ma inizia in modo negativa per il Cosenza che rimane in 10. E’ Capela a finire anzitempo negli spogliatoi per un fallaccio su Evavuo. L’espulsione, però, galvanizza i rossoblù che passano in vantaggio con Di Piazza che sfrutta al meglio un assist di Di Piazza. Nemmeno il tempo di gioire, però, che il Trapani pareggia col bomber Evacuo. Poi sono un susseguirsi di emozioni da ambo le parti con Perez, Pascali e Taugourdeau che sfiorano ripetutamente il colpo di grazia. Insomma, serve l’extratime come nessuna delle due si augurava.

Azzinnari, entrato sul finire di gara per dare manforte ai calabresi, corona il sogna di tutti i ragazzi del settore giovanile. Vale a dire segnare all’esordio con la prima squadra. Merito soprattutto di Perez che sigla il suo secondo assist di giornata e manda a rete un ragazzino della Primavera.

Nel secondo tempo supplementare il Trapani si riversa in avanti, ma presta il fianco inesorabilmente ai contropiedi del silani. Perez è indemoniato e ogni volta che prende palla dà l’idea di poter creare scompiglio. Occhiuzzi, chiamato a gestire la contesa, orchestra nel migliore dei modi la contraerea e vanifica i tentativi dei granata. A Torino, contro un’altra formazione granata, va il Cosenza. CRONACA.
1’ Partiti, batte il Cosenza il primo pallone del match. Rossoblù con una maglia totalmente bianca.
5′ Corapi serve Evacuo in area, ma Capela sventa il pericolo.
7′ Rasoiata di Corapi, Saracco concede il corner.
9′ Dermaku ferma con la mano un’incursione del Trapani al limite dell’area.
10′ Corapi, sempre lui, calcia bene la punizione con la palla che fa la barba al palo. E’ la prima vera palla gol del match.
16′ Ci prova Perez. Stop di petto e destro a seguire alto sopra la traversa.
20′ Bene Saracco su Aloi. Il destro dell’esterno è micidiale, la risposta del portiere non si fa attendere.
21′ Il Trapani reclama un rigore per un presunto fallo su Canino, l’arbitro lascia proseguire.
29′ Taugourdeau tenta la soluzione diretta su calcio piazzato. La palla termina sul fondo però.
38′ Espulso il tecnico del Cosenza Piero Braglia per proteste nei confronti del direttore di gara Pillitteri.
45′ Concessi 3′ di recupero
45’+3 Squadre negli spogliatoi
SECONDO TEMPO.
1′ Ripartiti. Nessuna sostituzioni.
3′ Perez crossa basso per Di Piazza, bene Mulè ad anticipare l’attaccante rossoblù.
7′ Cosenza in 10 uomini. Capela entra duro su Evacuo e l’arbitro estrae il cartellino rosso.
11′ Bearzotti ci prova dalla distanza: Pagliarulo devia, solo corner.
12′ Di Piazza porta in vantaggio il Cosenza ridotto in dieci per l’espulsione di Capela. Assist di Perez per l’attaccante che ha colpito inesorabilmente Ferrara.
18′ Tolomello serve un bel pallone in area di rigore, Evacuo è bravissimo a raccogliere una sponda di un compagno e fare 1-1.
20′ Trapani ad un passo dal vantaggio. Taugourdeau di destro scarica un bolide che per poco non buca Saracco.
22′ Ancora Trapani sull’asse Tolomello-Corapi-Evacuo: l’attaccante fallisce però la rete del 2-1.
24′ Pascali entra al posto di Di Piazza, Tiritiello lo fa al posto di Idda.
26′ Aloi lascia il campo a D’Angelo.
34′ Ci prova Bearzotti sugli sviluppi di un corner: palla fiori misura.
36′ Dentro il baby Azzinnari, fuori Bearzotti.
38′ Ancora Taugourdeau dalla distanza: Saracco è super a deviare in corner.
43′ Ammonito Taugourdeau per il Trapani.
43′ Occasione non concretizzata da Perez in contropiede dopo un errore di Pagliarulo: il tiro finisce sull’esterno della rete.
44′ Il Trapani risponde colpo su colpo. D’Angelo la mette in mezzo, la sfera resta viva sul dischetto di rigore su cui si fionda Corapi. Per i siciliani solo angolo.
45′ Concessi 5′ di recupero.
47′ Cosenza vicinissimo al gol-qualificazione. Ferrara è miracoloso su Pascali che da due passi già pregustava il gol.
PRIMO TEMPO SUPPLEMENTARE
1′ Anastasio entra al posto di D’Orazio nel Cosenza.
3′ Cosenza in vantaggio. Perez imbecca il baby Azzinnari (un 2001) che risulta letale per Ferrara.
7′ Corapi ci prova dalla distanza, ma è un tentativo vano.
SECONDO TEMPO SUPPLEMENTARE
3′ Clamorosa occasione per Ferretti, il suo diagonale però non ha fortuna.
7′ Ci prova Anastasio, ma Ferrara c’è.
8′ Sul capovolgimento di fronte Saracco concede un angolo a Ferretti.
15′ E’ finita, Cosenza al terzo turno col Torino.

Il tabellino:
TRAPANI (4-3-3): 
Ferrara; Canino, Mulè, Pagliarulo, Girasole; Corapi, Taugourdeau, Aloi (26′ st D’Angelo); Ferretti, Evacuo, Valenti (39′ st Musso). A disp.: Ingrassia, Marcone, Miceli, Barbara, Dambros, Tolomello, Mustaccia, D’Anca, Gancitano, Vella. All.: Italiano
COSENZA (3-5-2): Saracco; Idda (24′ st Tiritiello), Dermaku, Capela; Corsi, Bearzotti (36′ st Azzinnari), Palmiero, Varone, D’Orazio (1′ pts Anastasio); Di Piazza (24′ st Pascali), Perez. A disp.: Pellegrino, Pasqualoni, Iudicelli. All.: Braglia
ARBITRO: Pillitteri di Palermo
MARCATORI: 12′ st Di Piazza (C), 18′ st Evacuo (T), 3′ pts Azzinnari (C)
NOTE: Spettatori circa 1000 con sparuta rappresentanza di Cosenza. Espulsi al 39′ pt l’allenatore del Cosenza Braglia (C) per proteste, al 7′ st Capela (C) per gioco violento. Ammoniti: Dermaku (C), Perez (C), Corsi (C), Taugourdeau (T), Varone (C). Angoli: 9-3 per il Trapani. Recupero: 3′ pt – 5′ st – 0′ pts – 0′ sts

Related posts