Tutte 728×90
Tutte 728×90

San Giovanni in Fiore, si dimette il sindaco Belcastro: ecco le motivazioni

San Giovanni in Fiore, si dimette il sindaco Belcastro: ecco le motivazioni

La crisi di maggioranza è deflagrata nel peggior modo possibile. Da questa mattina San Giovanni in Fiore non ha più (o almeno per il momento) il proprio primo cittadino.

Infatti, Giuseppe Belcastro ha rassegnato le dimissioni dopo aver considerato la mancanza dei consiglieri di maggioranza del Partito democratico. Una crisi che durava da settimane, che ha visto la partecipazione, anche, del segretario provinciale del partito Luigi Guglielmelli ad un consiglio comunale.

Ora Belcastro ha a disposizione 20 giorni per ritirare la propria decisione e su questo punto afferma, ai microfoni del tg Ten: «Su questo non posso dire nulla di certo». La crisi interna alla coalizione è nata a seguito del risultato elettorale delle politiche del 4 marzo allorquando si dimise un assessore. La nuova nomina del primo cittadino ha visto la contrapposizione di parte degli alleati di governo non trovando, nelle settimane successive, una soluzione. Infine, l’accaduto odierno e la decisione di Belcastro.

Belcastro, ex sindacalista Cisl, assunse la guida della “capitale della Sila”, città che ha dato peraltro i natali al governatore Oliverio, con circa il 90% dei consensi. Un problema in più per il Governatore Oliverio, dopo la crisi che pervade la sua maggioranza in Consiglio regionale.

Related posts