Serie B

Clamoroso nuovo dietrofront: «La Serie B a 19 squadre». Ma c’è l’Entella

Il giornalista della Gazzetta dello Sport, Nicola Binda, sempre ben informato, ha scritto su Twitter che la Lega B ha deciso di bloccare i ripescaggi e far partire il campionato di B a 19 squadre.

Il giornalista della Gazzetta dello Sport, Nicola Binda, sempre ben informato, ha scritto su Twitter che la Lega B ha deciso di bloccare i ripescaggi e far partire il campionato di B a 19 squadre dopo il default di Avelllino, Bari e Cesena. Se venisse confermata questa ipotesi, sarebbe un dramma sportivo per il Catania che festeggia da giorni la Serie B. Come Sky per il Catania, anche Sportitalia aveva dato per fatto il ripescaggio del Novara subito dopo la sentenza della Corte d’Appello Federale sul ricorso della Ternana.

 

Mauro Balata presidente della Lega cadetta, ha chiarito la sua posizione in merito, dando nuovo slancio alla proposta di ridurre in numero di società partecipanti alla B: “Abbiamo fatto presente alla Figc che le nostre società si sono espresse per non procedere ai ripescaggi. Noi riteniamo che questa richiesta possa essere accolta per diverse ragioni, soprattutto per il fatto che quest’iniziativa non avrebbe nessuna conseguenza sugli altri campionati. Quindi chiediamo di ridurre il numero di società senza ripescaggi e senza incidere sul meccanismo di promozioni e retrocessioni, non impattando sulle altre leghe”.

Intanto oggi alla Corte d’Appello Federale si tengono le udienze relative ai ricorsi presentati dal calciatore Emanuele Calaiò, dal Parma Calcio e dall’US Città di Palermo avverso le sanzioni inflitte dal Tribunale Federale Nazionale lo scorso 23 luglio (CU n.9/TNF), e inoltre da Ac Cesena e Virtus Entella avverso la penalizzazione di 15 punti in classifica deliberata il 25 luglio (CU n.10/TNF) nei confronti del club romagnolo.

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina