Tutte 728×90
Tutte 728×90

Anziani nel mirino dei truffatori: «Suo figlio è nei guai, lei deve pagare»

Anziani nel mirino dei truffatori: «Suo figlio è nei guai, lei deve pagare»

Come ogni estate, gli anziani tornano nel mirino dei truffatori “seriali” che tentano il colpo grosso, creando ad arte una storia verosimile, tanto da indurre (poche volte) le persone di una certa età a dare credito a chi telefona a casa loro, per evitare che i propri figli si inguaino più del dovuto. 

Sono le “favolette” che in questi mesi sono costrette a sentire alcune donne anziane della provincia di Cosenza che, loro malgrado, sono state raggiunte telefonicamente da delinquenti pronti a colpire in qualsiasi momento, pur di portare via ingenti somme di denaro.

Succede che arriva una telefonata di prima mattina, dove l’interlocutore misterioso conosce tutto della vittima e spiega che uno dei suoi figli è finito nei guai, avendo accumulato debiti. Un motivo valido, secondo il truffatore, per chiedere soldi alla famiglia, come avrebbe deciso un sedicente avvocato, altra figura inventata dai malviventi.

In alcuni casi le persone anziane, purtroppo, hanno deciso di pagare e i truffatori si sono presentati a casa, raccogliendo il bottino, in altri invece il disegno criminoso non è andato, per fortuna, a buon fine perché le vittime hanno avuto la lucidità di chiedere di parlare con la propria figlia o figlio, e ovviamente chi era dall’altra parte del telefono non ha potuto far altro che chiudere la conversazione.

Altre volte, invece, i malfattori sono stati “incastrati” dalle vittime, le quali hanno chiesto di sapere se loro conoscessero il nome della figlia o del figlio, capendo che si trattata di una truffa.

Le denunce sono partite e le varie procure presenti in provincia di Cosenza sono al lavoro per capire chi sono questi malviventi che tentano di truffare gli anziani. Al lavoro, infatti, vi è una squadra investigativa che spera di portare a casa risultati importanti entro poco tempo. (a. a.)

Related posts