Tutte 728×90
Tutte 728×90

Tanti auguri CosenzaChannel

Tanti auguri CosenzaChannel

– l’editoriale del direttore Piero Bria –

Dieci anni. E sono tanti. Ricordo ancora quando chiamai Antonio Clausi, Gianpaolo D’Elia, Antonello Greco, Daniele Mari, Francesco Palermo e Dario Rondinella. C’era da dare forma e vita ad un progetto che, sin dalla sua nascita, aveva il compito di seguire il Cosenza calcio 24 ore su 24.

Entrare nel web è stato difficile sin da subito. Pippo Gatto era già on line con Nuova Cosenza. Il suo portale era ed è tutt’ora un punto di riferimento per quel che concerne le notizie di cronaca, politica, spettacolo e sport. Noi, nel nostro piccolo, siamo entrati in punta di piedi con l’obiettivo di “conquistare” i tanti tifosi rossoblu sparsi per il mondo.

In questi dieci anni abbiamo cercato, nel bene e nel male, di essere sempre presenti. Finanche perdendo pezzi per strada. Perché di quel gruppo che ha iniziato l’avventura solo la metà è oggi presente. Eppure, a chi ha preso strade diverse, è doveroso dire grazie. Perché se oggi siamo qui a festeggiare i dieci anni di questa testata è anche merito loro.

In questi anni ci siamo scontrati con una realtà, quella cosentina, poco avvezza al cambiamento. Ma non abbiamo mollato e siamo ugualmente andati avanti per la nostra strada. Perché siamo stati sempre convinti di poter dare un prodotto diverso rispetto a quello che offre la città. Ci siamo autofinanziati per tanti e tanti anni. Lo abbiamo fatto con la speranza che un giorno quello sforzo venisse ripagato.

E, a dispetto delle numerose critiche (molte delle quali ci hanno aiutato a crescere, altre create ad arte), ci riteniamo soddisfatti di quello che abbiamo dato e soprattutto del seguito che abbiamo avuto. Perché non siamo una macchina perfetta, ci mancherebbe. Ma abbiamo le nostre idee, continuiamo ad essere indipendenti e ne siamo orgogliosi. Non siamo perfetti, non lo saremo mai. Ma cerchiamo di lavorare coscienti che, per molti, siamo un punto di riferimento.

Nel corso di questi anni poi siamo riusciti a coinvolgere tante persone che hanno impreziosito il prodotto Cosenza Channel. Mister Gianluca Gagliardi, Mariella Lo Noce, Pasquale Marzocchi, l’Avvocato Antonio Pallo, Alessandro Renzetti e Zaira Turano. E poi ancora Paolo Carravetta, Ernesto Pescatore, Salvatore Mannarino (nostro attuale fotografo), Osvaldo Morisco, Andrea Rosito, Eliseno Sposato, Riccardo Tucci. Ultimi, ma non in ordine di importanza, i giornalisti che oggi hanno reso Cosenza Channel una testata ancor più ricca di contenuti: Antonio Alizzi, Carmen Esther Artusi, Giulio Cava, Elisabetta De Maddis, Francesco Pellicori, Alessandro Storino, Francesco Tundis e Fabrizio Frasca. Grazie a loro siamo riusciti a non parlare sempre e solo di Cosenza calcio. A trovare spazio per la cronaca, la politica, lo spettacolo ed il calcio dilettantistico. Infine un grazie particolare al nostro consulente Francesco Marrello, da dieci anni al nostro fianco e a Stefano Ruggiero (ideatore del logo).

In questi dieci anni abbiamo prodotto un Magazine di qualità e due trasmissioni televisive (Takle e Time Out) oltre a dei reportage di valore (mi viene in mente il racconto su Donato Bergamini). E questo è stato possibile solo ed esclusivamente grazie alla bravura ed alla professionalità di Alberto Celestino che, per un piccola parentesi, è stato coadiuvato anche da Francesco Caraffa.

E poi abbiamo avuto la fortuna di avere al nostro fianco due figure per me uniche, due fratelli a cui sarò sempre grato: Federico Bria e Giancarlo Bria. Insieme a loro chi mi ha aiutato a creare questo portale è stato Camillo Bria, mio padre. La mia vera guida. L’unico mio cruccio è che, purtroppo, si è goduto solo i primi passi di questa avventura e, dopo dieci anni, spero che anche lui da lassù stia festeggiando insieme a noi.

Se siamo qui a festeggiare questo grande traguardo il merito va a tre persone in particolare che, mai e dico mai, hanno ceduto il passo consentendoci di essere ogni giorno ad ogni ora sempre presenti. Gianpaolo D’Elia, Antonello Greco e soprattutto Antonio Clausi. Il primo ha risolto qualsivoglia problema tecnico a qualunque ora del giorno e della notte, il secondo ha resistito e già solo per questo è da lodare. Clausi è stato colui il quale ha reso Cosenza Channel il sito che oggi viene apprezzato per la puntualità e l’esclusività della notizia. Il loro lavoro costante è stata la vera benzina che ha consentito a questa macchina di arrivare al traguardo dei dieci anni. Senza di loro probabilmente ci saremmo fermati a qualche stazione di servizio. E invece eccoci qui, di corsa al traguardo.

E ora? Cosa attende Cosenza Channel? Di sicuro altre sfide e molto lavoro. E credo sia giunto il momento di lasciare il testimone a chi, ne sono certo, riuscirà a fare meglio del sottoscritto. Dopo dieci anni altre sfide professionali mi attendono ma, su questo non ci sono dubbi, sarò sempre a disposizione di una testata che ho creato e che gelosamente porterò nel mio cuore. Il cambio non sarà imminente ma avverrà solo ed esclusivamente quando avremo completato un percorso che, in questi dieci anni, ci ha portato a risolvere problemi anche più grandi di noi. Ma alla fine, dopo tanti sacrifici, siamo ancora qui a scrivere per voi.

Potrei raccontare tanti aneddoti su Cosenza Channel. Ma non starò qui a tediarvi. Preferisco ringraziarvi tutti e chiedere scusa se ho dimenticato di citare chi, in questi anni, è stato nostro compagno di viaggio (sono sicuro che mi perdonerete). Un grazie infinite ai colleghi che hanno speso parte del loro tempo per gli auguri. Ai nostri utenti che, giornalmente, ci seguono e ci danno la forza per svolgere al massimo il nostro lavoro. Un ringraziamento particolare alla Cosenza Nuoto della famiglia Manna che ha creduto in noi e con la quale abbiamo passato anni unici e indimenticabili.

E infine agli sponsor, tra questi chi per primo ha voluto legare il proprio nome al nostro marchio: Ford Chiappetta. A Marco Chiappetta il grazie per essere da più di tre anni il nostro partner ufficiale. Un onore e un incentivo a fare ancora meglio.

Dieci anni fa siamo partiti con una convinzione: qualunque cosa accadesse, noi avremmo resistito seppur in un’era di crisi economica devastante per chiunque. Lo abbiamo fatto, e come dice il mitico Vasco “siamo ancora qua, eh già…”. Auguri Cosenza Channel. Mia e nostra creatura, mio amore e mio grande sogno che oggi è una splendida realtà. Ad maiora.

Related posts