Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Corigliano soffre un tempo ma passa a Cutro (1-3)

Il Corigliano soffre un tempo ma passa a Cutro (1-3)

Un gol a testa per i fratelli Foderaro e per Piemontese stendono un ottimo Cutro che dapprima trova il pareggio e poi, a fine primo tempo, anche una traversa. Nel secondo tempo però gli uomini di De Feo meritano la vittoria.

 

Il Corigliano parte subito forte in campionato imponendosi a Cutro per 1-3. I biancoazzurri di mister De Feo brillano a tratti – com’è giusto che sia per una compagine nuova alla prima di campionato – lasciando qualche spazio ai padroni di casa allenati da mister Vanzetto, bravi ad approfittarne e a creare più di qualche pensiero alla retroguardia comunque ben guidata da Bertini e Cassaro. Dopo un avvio tutto di marca ospite, difatti, il Cutro ha prima trovato il pareggio e poi messo in difficoltà Foderaro e soci, che però nel secondo tempo hanno trovato il bandolo della matassa venendo a capo della sfida e portandosi a casa i primi tre punti della stagione.

Come detto, l’avvio è tutto biancoazzurro, con Piemontese che sfrutta un cross sul primo palo dello scatenato Isgrò per deviare di testa all’incrocio dei pali e portare il Corigliano in vantaggio. Dopo un altro tentativo di Isgrò al 7’, il Cutro trova subito il pareggio: siamo al 14’ quando De Luca mette al centro dal versante sinistro un cross all’apparenza innocuo, la difesa ospite però si fa trovare spiazzata e Gravina può così controllare e battere a rete di collo destro. Alla mezzora i padroni di casa sfiorano il vantaggio con Nunez e Percopo, che non arrivano di un soffio sul cross teso di Mercurio. E’ il momento migliore del Cutro, che al 32’ colpisce anche la traversa sulla fortunosa deviazione di Gravina, colpito dal maldestro rinvio del portiere D’Aquino mentre in pressing cercava di ostruire la ripartenza ospite. Al 34’pt l’occasione giusta ce l’ha pure il Corigliano sugli sviluppi di un corner, ma Lieto non trova l’angolo lontano della porta difesa da Sestito. Nella ripresa il Corigliano ci prova con maggiore insistenza e, dopo 8 minuti, per poco non colpisce con Piemontese, in ritardo di un niente sul cross di Bertini. Tre minuti dopo lo stesso attaccante ospite viene steso in area, ma l’arbitro non concede il penalty. Poco male per il Corigliano, visto che al 15’ arriva il 2-1 siglato da Giovanni Foderaro, servito in area da un bel filtrante del fratello Marco. Il Cutro non ci sta e difatti, manco il tempo di battere la palla al centro, che D’Aquino deve salvare tutto deviando in angolo sulla conclusione di Percopo. Il Corigliano continua a costruire e va vicino al terzo gol prima con Cosenza al 28’st, ma il centrocampista biancoazzurro si divora letteralmente il gol su cross di Isgrò, e poi con quest’ultimo, che si vede sbarrare la strada da Sestito dopo il bel duetto con Piemontese. Al 36’st arriva il meritato gol ospite, grazie al subentrante Bezziccheri che, incuneandosi in area, viene steso da Percopo. Dal dischetto il “solito” Marco Foderaro trasforma spiazzando Sestito. Nel finale il Cutro tira un po’ i remi in barca, così come il Corigliano, cui ovviamente non resta che arrivare al 90’ e poi andare a festeggiare salutando i propri tifosi in tribuna giunti numerosi anche a Cutro.

Ufficio Stampa e Comunicazione

Related posts