Tutte 728×90
Tutte 728×90
Tutte 728×90

Spezzano Sila, «la stazione dei carabinieri non si tocca»

Spezzano Sila, «la stazione dei carabinieri non si tocca»

– di Salvatore Monaco*


Carissimi, vi scrivo in qualità di Primo Cittadino del Comune di Spezzano della Sila (CS), per porre alla vostra attenzione una vicenda di particolare rilievo per la comunità che rappresento.

Il 21 maggio u.s, è pervenuta al mio Comune una nota della Prefettura di Cosenza con la quale si prefigura la soppressione della Stazione dei Carabinieri del centro urbano di Spezzano della Sila, a quanto pare in conseguenza dell’istituzione di una nuova Stazione CC nel contiguo Comune di Casali Del Manco, recentemente sodo a seguito di fusione di 5 piccoli comuni della zona.

Tale notizia ha suscitato grande stupore e preoccupazione nella cittadinanza, atteso che la Stazione dei Carabinieri del centro urbano di Spezzano della Sila ha sempre rappresentato un tradizionale ed importante presidio di legalità nel comprensorio della Sila.

E’ pur vero che, sul territorio del nostro Comune, vi è un’altra Stazione CC – presso la frazione di Camigliatello Silano, nota e frequentata località turistica montana – ma distante 15 Km dal centro urbano di Spezzano e caratterizzata dalle diverse problematiche di un territorio vastissimo come l’Altopiano Silano, dove peraltro sono attivi anche alcuni Centri di Accoglienza Straordinaria ed i flussi turistici in alcuni periodi dell’anno superano le 30.000 presenze, con evidenti ripercussioni sulla possibilità, per i Carabinieri, di assicurare un’adeguata tutela della sicurezza e dell’ordine pubblico anche nel distante centro cittadino.

Inoltre, dopo alcuni incontri tenutisi con i vertici del Comando Provinciale, il Comune ha offerto la disponibilità a farsi carico del canone di fitto attualmente sostenuto dall’Arma per la Caserma di Spezzano, nonché ha destinato specifico immobile – ex Scuola Materna – da dare ai Carabinieri come nuova sede della stessa.

Con questa lettera, pertanto, anche a nome di tutta la mia comunità, chiedo un vostro immediato intervento al fine di scongiurare una eventuale soppressione della locale Stazione dei Carabinieri, sulla scorta di un’attenta valutazione connessa alla primaria esigenza di rafforzare la presenza dello Stato in un territorio come la Calabria che ha estremo bisogno di messaggi rassicuranti e che- da sempre -considera l’Arma dei Carabinieri un imprescindibile punto di riferimento per la comunità. E per tali ragioni, rivolgo un accorato appello alle massime rappresentanze politiche calabresi, affinché sia attivata ogni utile iniziativa al riguardo.

LE STAZIONI DEI CARABINIERI IN CALABRIA NON DEVONO ESSERE SOPPRESSE

Distinti saluti.

*sindaco di Spezzano Sila

Related posts