Tutte 728×90
Tutte 728×90

Casali del Manco, il Pd respinge le dimissioni di Parise

Casali del Manco, il Pd respinge le dimissioni di Parise

Per il mondo del centrosinistra, dopo il risultato del 4 marzo, è tempo della lunga traversata nel deserto alla ricerca di un nuovo modo per ripartire.

Nella giornata di ieri, a Casali del Manco si è tenuta l’assemblea del Pd cittadino. All’ordine del giorno era prevista la relazione del segretario Wladimiro Parise. Quello che ha tenuto banco nella discussione è stata la decisione da parte del segretario di rassegnare le dimissioni dall’incarico.

Secondo quanto appreso da alcune fonti che hanno partecipato all’assemblea, la decisione sarebbe stata la conseguenza di una serie di vicende che si sono concentrate all’interno del partito soprattutto nell’ultima tornata elettorale delle comunali dello scorso 10 giugno, che ha visto trionfare la lista appoggiata dal Pd ufficiale.

Infatti, nella lista opposta “Voci in cammino”, capitanata da Salvatore Iazzolino, erano confluiti ex amministratori presilani, tesserati Pd, come Ippolito Morrone e Giovanna Prato (Trenta), Andrea Parise (Serra Pedace), Marco Oliverio e Francesco Pezzi (Pedace). Inoltre le vicende dell’ultima settimana, polemiche definite «frivole e superficiali».

In seguito al dibattito l’assemblea, a cui hanno preso parte tutti i dirigenti dei vari circoli di Casali del Manco ed esponenti dell’Amministrazione tra cui il sindaco Martire (in totale circa un centinaio), ha deciso di respingere in blocco le dimissioni del segretario che resta alla testa dei Democratici locali.

L’assemblea ha, quindi, deciso di rinnovare il sostegno a Parise invitandolo a «lavorare e curare il partito in modo capillare. Il Pd – hanno detto – è autonomo e sostiene l’Amministrazione». (g. c.)

Related posts