Tutte 728×90
Tutte 728×90

Lucarelli: «Sono legato a Cosenza. Fui svezzato da Gigi Marulla, un idolo»

Lucarelli: «Sono legato a Cosenza. Fui svezzato da Gigi Marulla, un idolo»

Il tecnico del Livorno alla vigilia del match come al solito regala parole dolci nei confronti del Cosenza: «Sarà uno scontro diretto, i Lupi hanno stessa squadra di un anno fa con innesti importanti»

Cristiano Lucarelli e il Cosenza si ritroveranno di nuovo domani pomeriggio su quel campo che più di vent’anni fa lanciò il bomber nel calcio che conta. Il tecnico del Livorno, come suo solito, non ha mancato di regalare parole al miele verso la piazza rossoblù che gli è rimasta nel cuore. «È una delle mie ex squadre alle quali sono più legato – ha detto – Da lì è partita la mia carriera, con 15 reti in una stagione in cui pensavo di fare tanta panchina. Ebbi la fortuna di avere accanto una persona come Gigi Marulla che mi ha svezzato, per me è stato un idolo. Ora purtroppo non è più con noi e questo rappresenta una grande perdita. In più, l’anno scorso, mi dedicarono uno striscione e tributato di molti applausi. Spero nella solita accoglienza».

Lucarelli ritroverà anche Mungo, calciatore per cui qualche stagione fa coniò la definizione di tuttocampista. «E’ un atleta che conosco benissimo perché l’ho avuto a Parma, Viareggio, Pistoiese e Perugia. Quando ho potuto l’ho sempre portato dietro. È un giocatore che può ricoprire tutti i ruoli e sicuramente è un avversario che dovremo attenzione di più. Più in generale, il Cosenza è una squadra che è rimasta la stessa dell’anno scorso con qualche innesto importante. Hanno un allenatore che conosco bene e che è esperto di partite come quella di sabato. Si tratta sicuramente di uno scontro diretto anche se non decisivo visto che siamo solo alla terza giornata».

Per ciò che riguarda il Livorno, Lucarelli ancora non ha sciolto alcuni dubbi di formazione. «Bisogna andare a Cosenza con la rabbia in corpo. Li conosco. Turnover? Dovendo giocare col Lecce tre giorni dopo, sicuramente parlerò per esempio con Dainelli e Diamanti e decideremo. Di sicuro, dovrò fare una scelta»

Related posts