Tutte 728×90
Tutte 728×90

Furti, droga e patenti ritirate: gli accertamenti dei carabinieri nelle ultime ore

Furti, droga e patenti ritirate: gli accertamenti dei carabinieri nelle ultime ore

I militari dell’Aliquota Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Rende hanno tratto in arresto un 44enne e una 41enne di Paola, per il reato di “Furto aggravato in concorso”.

I militari operanti hanno sorpreso la coppia che, utilizzando una piccola tronchese per danneggiare il dispositivo antitaccheggio, aveva asportato capi di abbigliamento e calzature dall’interno di quattro negozi del centro commerciale “Metropolis”. La refurtiva, del valore di circa 500 euro, è stata restituita agli aventi diritto, la tronchese sottoposta a sequestro. Gli arrestati, al termine delle formalità di rito, sono stati tradotti presso le rispettive abitazioni in attesa di rito direttissimo.

Arrestato anche un 36enne cosentino, per il reato di “Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”. I militari operanti hanno controllato l’uomo il quale aveva mostrato segni di insofferenza. Pertanto i militari hanno deciso di approfondire il controllo e, a seguito di perquisizione personale e veicolare, hanno rinvenuto, occultata all’interno del cruscotto, 300 grammi di sostanza stupefacente del tipo “Hashish”, sottoposta a sequestro. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Cosenza.

I militari della Stazione Carabinieri di Montalto Uffugo hanno tratto in arresto, un 34enne di Napoli su Ordine dell’Autorità Giudiziaria. I militari operanti hanno notificato all’uomo l’Ordine di Carcerazione, emesso dal Tribunale di Cosenza, per il reato di “Violazione degli obblighi dell’affidamento in prova”, poiché affidato alla comunità “Regina Pacis” di San Benedetto Ullano, aveva violato gli obblighi a cui sottoposto. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Cosenza.

Sul piano dell’azione di contrasto alla diffusione di sostanze stupefacenti, i militari dell’Aliquota Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile di Rende hanno denunciato per il reato di “Coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti” un 32enne cosentino poiché a seguito di perquisizione personale e domiciliare è stato trovato in possesso di 6 piante di “Canapa Indiana”, 10 grammi di sostanza stupefacente del tipo “Marijuana” e un bilancino di precisione, tutto sottoposto a sequestro.

Sono stati segnalati alla Prefettura di Cosenza, quali “Assuntori di sostanze stupefacenti” un 28enne, un 18enne, un 40enne e un 32enne cosentini.

I militari della Stazione Carabinieri di Montalto Uffugo hanno denunciato in stato di libertà un 55enne e un 34enne di Napoli per “Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”. I militari operanti hanno accertato che il 55enne aveva fatto recapitare all’indirizzo del 34enne, domiciliato all’interno di una comunità terapeutica, un pacco contenente alimenti e una confezione di shampoo al cui interno erano occultate 2 dosi di sostanza stupefacente del tipo “Eroina” e 1 dose di “Cocaina”, sottoposta a sequestro.

Sul piano dell’azione di contrasto all’uso di droga e alcool durante la guida, i militari dell’Aliquota Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile di Rende hanno denunciato per il reato di “Guida in stato di ebbrezza” 8 automobilisti i quali, controllati alla guida delle rispettive autovetture e sottoposti ad accertamento etilometrico, sono risultati positivi con un tasso alcolemico superiore ai limiti previsti dalla legge. Le patenti sono state ritirate e le autovetture affidate a persone idonee alla guida.

Denunciati per il reato di “Guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti” un 23enne di Guardia Piemontese e un 34enne cosentino. I due, controllati alla guida delle rispettive autovetture sono stati trovati in possesso di modica quantità di sostanza stupefacente del tipo “Marijuana”. Invitati a sottoporsi a controlli medici il 23enne si è rifiutato mentre il 34enne, sottoposto ad accertamenti sanitari, risultava positivo ai “cannabinoidi”. Le patenti sono state ritirate e le autovetture sottoposte a sequestro.

Sul piano dell’azione di contrasto alla detenzione abusiva di armi, i militari delle Stazioni Carabinieri di Acri e San Pietro in Guarano hanno denunciato in stato di libertà un 39enne, una 53enne di Acri e un 58enne di San Pietro in Guarano, per il reato di “Detenzione abusiva di armi”. Nel corso delle operazioni di controllo ai possessori di armi è stato accertato che i tre, complessivamente, detenevano illegalmente 4 fucili di vario calibro e 12 cartucce calibro 12, tutto sottoposto a sequestro.

I militari dell’Aliquota Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Rende hanno denunciato per il reato di “Porto ingiustificato di armi od oggetti atti ad offendere”, un 33enne di Bisignano, poiché nel corso di perquisizione personale e veicolare è stato trovato in possesso di  un coltello a serramanico della lunghezza di 21 cm (di cui 11 cm di lama) e un tirapugni in acciaio di cui non sapeva giustificarne il possesso, sottoposti a sequestro.

Related posts