Tutte 728×90
Tutte 728×90

Casali del Manco, al via le commissioni consiliari. Ecco i componenti

Casali del Manco, al via le commissioni consiliari. Ecco i componenti

Sono iniziati, ieri mattina, i lavori della due nuove commissioni consiliari del comune di Casali del Manco. I lavori interesseranno lo statuto comunale ed il bilancio.

La commissione sullo statuto è presieduta da Anna Teresa Gagliardi, in quota Movimento Presila Unita. Il vicepresidente è Peppino Curcio, espressione del Movimento 5 Stelle. Gli altri componenti sono: Fernando De Donato, Fernando De Luca e Alfredo Morrone (Futuro in Comune) e Arsenia De Donato (Voci in Cammini). Gli obiettivi della commissione sono:  redigere entro fine anno lo statuto comunale, il regolamento comunale e il gonfalone del neonato comune, istituito il 5 maggio 2017, ai sensi della L.R. n. 11/2017 mediante fusione dei comuni di Casole Bruzio, Pedace, Serra Pedace, Spezzano Piccolo e Trenta.

Quella che si occuperà del bilancio ha come presidente Alfredo Morrone e come vice Ippolito Morrone di Voci in Cammino. Ne fanno parte: Fernando De Luca, Anna Teresa Gagliardi, Angela Rovito e Peppino Curcio. I lavori avranno come materia quello di coadiuvare l’azione amministrativa nella scelta ed attuazione delle politiche locali, con funzione di garanzia nella programmazione economica della gestione comunale.

Presenzieranno il presidente del consiglio comunale Luca Covelli e il segretario Mario Zimbo. Afferma Covelli: «Auguro ai signori consiglieri un buon lavoro, inteso come servizio alla cittadinanza, lontano da logiche personalistiche o di partito, libero da condizionamenti e ricco di entusiasmo, animati dal comune sentimento di amore verso i nostri territori, con lungimiranza e dedizione, pilastri imprescindibili del progresso sociale ed umano. Nel pieno spirito costituente, la Commissione per lo Statuto dia voce a tutta la cittadinanza, dalle associazioni presenti sul territorio alle attività commerciali e produttive, dalle famiglie ai singoli cittadini della società civile, tutelando i diritti di tutti: nessuno si senta escluso dal processo di edificazione di questo ente, in maniera trasparente, collaborata, integrata e partecipata.

La Commissione per il Bilancio – continua Covelli – sia vigile alla corretta gestione del contributo erariale proveniente dalla fusione, al fine di creare opportunità di lavoro e sviluppo continuativo; altresì, dia risposte concrete alle esigenze dei cittadini, mediante la ricerca di sgravi, detrazioni, assistenza e agevolazioni per le famiglie meno abbienti e per le attività commerciali, con l’obiettivo di ridurre la pressione fiscale a garanzia di una vivibilità sostenibile e di una migliore qualità della vita, anello imprescindibile della dignità umana».

Infine, il presidente dell’assise precisa il suo ruolo: «la mia presenza sull’operato delle commissioni sarà oculata e capillare: solo da un confronto libero di idee e progetti, nel rispetto dei principi basilari della democrazia, è possibile operare per creare opportunità di sviluppo nel percorso di emancipazione e crescita del nostro territorio». (g. c.)

Related posts