Tutte 728×90
Tutte 728×90

Braglia tira le orecchie a Tutino, ma è un messaggio per tutto il Cosenza

Braglia tira le orecchie a Tutino, ma è un messaggio per tutto il Cosenza

Le parole del tecnico dopo il ko con la Cremonese non sono passate inosservate. Ma Braglia stuzzicando il “simbolo” Tutino ha inteso lanciare un messaggio a tutta la squadra.

«Tutino è stato troppo presuntuoso. Qui non deve esistere questo comportamento. Sul campo dobbiamo mostrare la giusta umiltà, che tra l’altro ci ha portati in Serie B». Il messaggio di Piero Braglia recapitato al calciatore del Cosenza maggiormente sotto la luce dei riflettori rimbomba nel vuoto di una classifica che vede i rossoblù fermi a due punti. Mai, in tutte le loro apparizioni in Serie B, i Lupi erano partiti così male nelle prime 5 giornate di campionato, nemmeno nelle sfortunate stagioni delle retrocessioni.

Braglia, tuttavia, è abile stratega e la bordata recapitata all’idolo della tifoseria potrebbe avere in sé una duplice finalità: scuotere il fantasista scuola Napoli e lanciare indirettamente un messaggio alla squadra. Un po’ come per dire: “Il tempo dell’ambientamento è terminato, siamo stati maltrattati nel caso-Verona, ma adesso col Perugia dobbiamo vincere ad ogni costo”.

Nessun ultimatum a nessuno, perché in fondo in società e nella tifoseria è viva più che mai l’idea che Braglia possa tranquillamente regalare la salvezza al Cosenza con l’organico a sua disposizione. I rossoblù in ogni match disputato hanno mostrato di possedere delle qualità ed è su quelle che il tecnico toscano intende porre le basi della svolta. Anche ieri, nel post partita, ha ribadito di aver colto gli atteggiamenti giusti specialmente nell’approccio, aggiungendo che il ko è figlio dell’ingenuità.

Serve pertanto furbizia, scaltrezza e consapevolezza che i mezzi a disposizione sono adeguati per conseguire il mantenimento della categoria. Le parole di Braglia hanno avuto Tutino come bersaglio, ma soltanto perché l’eco mediatico avrebbe scosso l’intero lo spogliatoio. Il Perugia è lì dietro l’angolo e Nesta sì che traballa, il Cosenza vuole dagli uno spintone. (Antonio Clausi)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it