Tutte 728×90
Tutte 728×90

Civita, tolti i sigilli al Ponte del Diavolo. Ecco il provvedimento

Civita, tolti i sigilli al Ponte del Diavolo. Ecco il provvedimento

La procura di Castrovillari ieri sera ha dato parere favorevole al dissequestro del Ponte del Diavolo, così come richiesto dal sindaco di Civita, Alessandro Tocci. Il primo cittadino, attraverso il legale di fiducia Riccardo Rosa, aveva chiesto di rimuovere i sigilli in quanto il dissequestro non comprometteva il proseguimento delle indagini e dei relativi accertamenti tecnici. 

Nell’istanza presentata dall’avvocato Riccardo Rosa, si rileva che «il Ponte del Diavolo è un manufatto di notevole importanza turistica per il borgo di Civita» e «oltre ad essere considerato una meta turistica è anche un collegamento viario pedonale alla mulattiera che conduce alla località Ciolo, laddove insistono terreni privati» e inoltre «la non percorribilità del Ponte del Diavolo pone anche problematico il raggiungimento della località Ciolo» e quindi «il dissequestro del Ponte del Diavolo non comporta ostacoli all’espletamento degli accertamenti tecnici in atto all’interno delle gole del Raganello». 

La procura di Castrovillari, d’intesa con i carabinieri forestali, ha accolto la richiesta del sindaco di Civita, Alessandro Tocci, evidenziando che «la sola riapertura del Ponte del Diavolo e il breve tratto indispensabile a raggiungere tali terreni, apponendo il divieto immediatamente dopo, non crea nessun ostacolo all’espletamento degli accertamenti e dei rilievi tecnici in atto nelle Gole. Né pregiudica sul mantenimento del sequestro del tratto delle Gole interessato agli eventi». E infine, «resta inteso che dovrà essere apposta opportuna segnaletica, vedi Ordinanza sindacale, circa il divieto di ingresso a chiunque in acqua dalla località “Ciolo”». (a. a.)

Related posts