Tutte 728×90
Tutte 728×90

Braglia: «Cosenza, quanto fatto anno scorso non conta più» [VIDEO]

Braglia: «Cosenza, quanto fatto anno scorso non conta più» [VIDEO]

Il tecnico del Cosenza in vista della trasferta di Carpi evidenzia: «Gara tosta per noi e loro». Poi Braglia parla del gruppo: «Siamo sereni sia come staff che nello spogliatoio».

Partita fondamentale per il Cosenza in quel di Carpi. Piero Braglia è a caccia della prima vittoria stagionale, che più in generale manca al Cosenza in Serie B da 15 anni. «Siamo sereni, sia come staff tecnico che a livello spogliatoio. E’ normale che quando non si gioca spesso, a volte c’è chi tiene il muso. Fa parte del gioco, ma non ci cambia la vita. Importante è che ci si comporti bene».

Si continua a lavorare anche su un secondo assetto tattico. «I moduli ci servono per arricchirci qualora dovessimo continuare con dei problemi. Per noi è importante la classifica quanto l’aspetto psicologico. Carpi è formazione tosta che con Castori ha ripreso una certa via, è una gara tosta per noi e per loro. Hanno Arrighini che è uno che dà profondità. A Pisa lo avevamo preso per fare un altro ruolo che non poteva ricoprire. E’ un attaccante che fa le cose migliori quando gioca da solo, ma ora gioca in coppia con Mokolu».

Una battuta per Braglia anche su l’eroe della promozione. «Baclet è convocato, ci ha dato tanto e speriamo ci dia ancora in futuro. Ci sarebbe da fare un discorso e quando sta bene viene tenuto in considerazione. La classifica? Non me l’aspettavo così, pensavo che avremmo avuto qualche punto in più e qualche gol subito in meno. Ecco perché non possiamo stare con le mani in mano e dobbiamo fare qualcosa. Ciò che abbiamo fatto un anno fa, non conta più».

Related posts