Tutte 728×90
Tutte 728×90

Primavera, il Cosenza crolla nella ripresa. Col Pescara è 0-5

Primavera, il Cosenza crolla nella ripresa. Col Pescara è 0-5
Photo Credit To cosenza calcio

Netto il divario con gli abruzzesi. A margine di una buona frazione di gioco disputata dal Cosenza, nella ripresa i biancazzurri hanno fatto valere la loro qualità.

Nell’incontro valido per la quarta giornata del Campionato Primavera 2, disputato sul terreno di gioco della Morrone Academy Popilbianco, tra Cosenza e Pescara sono gli ospiti ad imporsi con un netto 0-5. Brutta sconfitta per i ragazzi agli ordini di mister De Angelis che si sciolgono nella seconda frazione di gioco, dopo aver disputato un buon primo tempo.

L’inizio delle ostilità vede le due squadre studiarsi senza mai disdegnare la folata offensiva. Nei primi 45′ il primo sussulto è degli ospiti che sfiorano il vantaggio con Borrelli al 13′. Il numero 9 pescarese vede, però, la sua conclusione volare alta sopra la traversa. La risposta del Cosenza arriva al 21′ con il solito Sueva che dopo una serpentina ina area avversaria calcia forte in mezzo; il suo tiro cross viene deviato in angolo da Mercado. L’ultima occasione del primo tempo è di marca rossoblù con Peguiron che tutto solo d’avanti a Succimarra viene fermato per un off-side quanto meno dubbio. Da segnalare al 38′ una sfuriata di De Angelis che sostituisce un nervoso Iudicelli con Ferrigno.

La ripresa vede un Pescara arrembante trovare il gol del vantaggio al 48′ con Borrelli. La punta del delfino è abile a liberarsi in area di rigore e con uno stacco da vero centravanti porta i suoi sullo 0-1. Trascinato dall’entusiasmo la compagine agli ordini di mister Zauri spinge sull’accelleratore e mette a segno il raddoppio 56′ con il solito Borrelli scaltro a mettere in rete un facile tap-in dopo una corta respinta di Quintiero su Palladini. Al 67′ il Pescara si porta sullo 0-3 con Palladini che con un pallonetto magistrale dai 30 metri beffa il pipelet rossoblù. Sullo 0-3 il Cosenza non è più in campo e il Pescara ne approfitta per segnare lo 0-4 con Sarr sugli sviluppi di un angolo al minuto 87′ e, in pieno recupero, cala il pokerissimo con Pavone.
Il prossimo incontro, che si disputerà sabato 20 Ottobre causa pausa di campionato, vedrà il Cosenza impegnato su terreno di gioco del Foggia. Il tecnico rossoblù potrà usufruite della settimana di stop per capire cosa ancora non gira nella sua squadra. Trovare un rimedio ora è fondamentale visto che ancora nulla è compromesso e si può sempre risalire la china. (Francesco Pellicori)    
Il tabellino:
COSENZA: Quintiero, Santangelo (71′ Aceto), Amendola, Paglia (76′ Pirone), Salines, Larosa, Militano (71′ Giorgiò), Iudicelli (38′ Ferrigno), Mascari, Peguiron, Sueva (76′ Di Salvo). A disposizione: Sordini, Abate, Caiazzo, Antoniotti, Azzinnari, Sernia, Nicoletti. Allenatore: De Angelis.
PESCARA: Scuccimarra, Martella, Zugaro (71′ Sarr), Cipolletti, Palmucci, Marafini, Mercado (59′ Tringali), Pierpaoli, Borrelli (71′ Gioffrè), Palladini (71′ Afri), Faggioli (46′ Pavone). A disposizione: Pelusi, D’Angelo, Camilleri, Sall. Allenatore: Zauri.
ARBITRO: Perrotta Fabio della sezione di Barcellona Pozzo di Gotto, coadiuvuto dagli assistenti di linea Bocca Emanuele (sez. Caserta) e Fine Amedeo (sez. Battipaglia).
MARCATORI: 48′ Borrelli (P), 56′ Borrelli, 67′ Palladini, 86′ Sarr, Pavone 92′.
AMONIZIONI: Mercado (P), Iudicelli (C), Aceto (C), Marafini (P)

Related posts