Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, gli insostituibili sono tre. Perez cambio preferito da Braglia

Cosenza, gli insostituibili sono tre. Perez cambio preferito da Braglia

I numeri delle prime sette giornate di campionato evidenziano la grande fiducia che Braglia ha in Dermaku, D’Orazio e Mungo che hanno saltato poco più di 20′ a testa. Perez invece il cambio più frequente, mentre sulle sostituzioni…

Sono Dermaku, D’Orazio e Mungo i tre calciatori più utilizzati da Braglia. Elementi della vecchia guardia che, oltre ad essere sempre stati schierati dal 1’, hanno saltato poco più che 20’ in totale delle gare disputate fin qui dai Lupi. Il centrale italo-albanese ha totalizzato 516’, il terzino 514’ e il tuttocampista513’. Il tutto su un totale di 540’ effettivi, recupero escluso. Al dato, chiaramente, verranno nel caso aggiunti i 90’ di Cosenza-Verona qualora venga stabilito di rigiocare la partita nella sentenza di appello.

Anche Corsi, Maniero e Tutino vantano sei presenze, ma soltanto l’attaccante (458’) è partito dal 1’ in ogni partita. Il fantasista partenopeo (398’) si è accomodato in panchina a Cremona e Carpi, mentre il capitano (488’) ha inizialmente osservato i compagni allo Zini.

L’uomo che più volte è subentrato dalla panchina è Perez, tre volte contro Ascoli, Cremonese e Perugia per un totale di 62’. La pedina sostituita con maggiore frequenza è Maniero che in quattro occasioni su sei ha lasciato anzitempo il campo. A seguire, ma solo con due cambi, D’Orazio, Garritano e Verna.

Per chiudere, gli unici calciatori mai utilizzati da Braglia sono il centrocampista Schetino, fuori per problemi fisici, e il portiere Perina che non viene convocato per le gare di campionato. Beaz è quello che meno minuti (12’), a seguire Anastasio (18’) e Baclet (20’): tutti e quattro vantano una presenza nei secondi tempi. (Francesco Pellicori)

Related posts