Tutte 728×90
Tutte 728×90

Caporalato a Roggiano, il Riesame scarcera l’imprenditore di San Marco

Caporalato a Roggiano, il Riesame scarcera l’imprenditore di San Marco

Era stato arrestato con l’accusa di aver sfruttato i migranti pagandoli 20 euro per 9 ore di lavoro nei campi, ma il Riesame ha parzialmente ridimensionato la vicenda giudiziaria revocando la misura cautelare applicata dal gip di Cosenza, sostituendola con una meno afflittiva compatibile con le esigenze lavorative dell’indagato.

Parliamo di Angelo Lanzillotta, 44enne residente a San Marco Argentano, posto agli arresti domiciliari su richiesta della procura di Cosenza a seguito delle indagini svolte dalla Compagnia carabinieri della cittadina normanna, a cui il tribunale del Riesame di Catanzaro ha applicato la misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Lanzillotta, difeso dall’avvocato Luigi Caravelli, non avrebbe rispettato le norme di sicurezza sul lavoro, nonché la stipula di un contratto con i lavoratori extracomunitari richiedenti asilo politico ed ospiti nel territorio di Roggiano Gravina. Le ipotesi di reato riguardano la presunta intermediazione illecita e il presunto sfruttamento del lavoro. Entro 45 giorni saranno depositate le motivazioni del Riesame. (a. a.)

Related posts