Tutte 728×90
Tutte 728×90

Primavera, il Cosenza ferma la capolista Lazio. E’ il primo punto (1-1)

Primavera, il Cosenza ferma la capolista Lazio. E’ il primo punto (1-1)
Photo Credit To foto cosenza calcio

Il Cosenza di De Angelis rompe il ghiaccio con la nuova categoria e ferma la capolista Lazio sul punteggio di 0-0 nonostante le assenze.

Termina con un pareggio l’anticipo della 6^ giornata del campionato Paimavera 2 girone B tra Cosenza e Lazio. La partita, disputata sul terreno di gioco della Popilbianco, ha visto le due squadre sfìdidarsi a viso aperto ma l’ingegno difensivo dei ragazzi della compagine agli ordini di mister De Angelis, orfana per l’occasione della punta di diamante Sueva aggregato alla prima squadra di Braglia, ha ingabbiato i biancocelesti sul pari. La prima azione degna di nota è di marca rossoblù con un tiro cross di Caiazzo che non trova nessuna deviazione amica e viene respinto in corner dalla retroguardia capitolina. Pochi minuti dopo è la Lazio a farsi viva dalle parti di Quintiero ma i pipelet rossoblù è abile a respingere una concluione ravvicinata  di Scaffidi. Sul finire della prima frazione di gioco i biancocelesti sfiorano il vantaggio per due volte, ma prima Czyz e poi, il solito, Scaffidi non trovano lo specchio della porta.

La ripresa è un monologo di marca biancoceleste. Quintiero è decisivo al 54′ quando para in due tempi una conclusiove velenosa di Capanni. Poco dopo, sugli sviluppi di un cornere ben calciato da Mohamed, Rezzi salta più in alto di tutti ma la sua conclusione si spegne sul palo. All’ ora di gioco è Czyz che prova a sbloccare il risultato con un colpo sotto che per poco non beffa la retroguardia rossoblù. Predominio laziale netto che però rischia di capitolare In pieno recupero. Di fatto è il Cosenza ad avere l’occasione più ghiotta al 92′ con un calcio di punizione affidato a Iudicelli che scheggia la traversa e per poco non  regala i primi tre punti alla squadra di mister De Angelis.

Il primo punto della stagione ottenuto contro la squadra più quotata alla vittoria del campionato darà sicuramente nuova linfa al Cosenza dopo un inizio con mille difficoltà. Buona prova del reparto difensivo. Sugli scudi Moretti, Aceto e Gagliardi autori di una prova sopra le righe. Ottima prova anche per Quintiero ma pecca di disatenzione al minuto 63′ quando con una ingenuità al limite dell’area si prende un ammonizione evitabilissima. Ora testa alla prossima giornat di campionato che vedrà il Cosenza ospite dei parità del Benevento. (Francesco Pellicori)

Il tabellino:
COSENZA: Quintiero, Caiazzo, Amendola, Moretti, Gagliardi, La Rosa (48’ Aceto), Peguiron, Sernia, Belcastro, Paglia (75’ Iudicelli), Abate (52’ Di Salvo). A disp.: Rugna, Giorgiò, Santangelo, Di Salvo, Antoniotti, Ferrigno, Cardamone, Parisi, Iudicelli, Tripoli, Militano, Aceto. All.: De Angelis
LAZIO: Alia, Kalas (46’ Rezzi), Petricca (75’ Cerbara), Bianchi, Armini, Soaressilva, Czyz, Mohamed, Scaffidi, Capanni, Falbo. A disp.: Furlanetto, De Angelis, Kaziewicz, Zitelli, Francucci, Shoti, Cerbara, Rezzi. All.: Bonacina
ARBITRO: Gianpiero Miele di Nola.
NOTE: Spettatori circa 150. AmmonitiLa Rosa (C), Quintiero (C), Bianchi (L).

RISULTATI 6^ GIORNATA
Ascoli-Lecce 0-2, Benevento-Foggia 3-2, Crotone-Livorno 4-4, Frosinone-Pescara 0-0. Turno di risposo per il Perugia.

CLASSSIFICA
Lazio* 13, Ascoli 12, Pescara*, Livorno e Frosinone 10, Lecce* 9, Benevento* 7, Perugia* 6, Crotone* 5, Foggia 3 e Cosenza 1.
* Una partita in meno.

 

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it