Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, spaccio di droga: «Una brillante attività investigativa»

Cosenza, spaccio di droga: «Una brillante attività investigativa»

L’attività investigativa condotta dalla Squadra Mobile di Cosenza è stata considerata impeccabile dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Cosenza, Giuseppe Greco che ne ha evidenziato l’operatività nel seguire tutte le cessioni di droga in «presa diretta». 

Emerge questo e tanto altro dall’inchiesta della procura di Cosenza che ieri ha portato all’arresto di 13 persone, accusate di spacciare droga nel cuore di Cosenza. Attività nata nel 2016 e resa pubblica a distanza di due anni, nel corso dei quali sono state intercettate 52 episodi di spaccio sia con appostamenti, intercettazioni e testimonianze dirette da parte degli assuntori di sostanze stupefacenti. 

Un lavoro investigativo esemplare che porta a ritenere sussistenti i gravi indizi di colpevolezza a carico di tutti gli indagati, il che «non necessita di alcuna particolare attività interpretativa ovvero valutativa ove, come nel caso in esame, il significato delle conversazioni captate nei confronti di soggetti che ignorando, ad ogni evidenza, di essere oggetto di attenzione investigativa hanno omesso di adottare ogni particolare cautela al fine di rendere poco o punto comprensibile il significato delle parole impiegate nei dialoghi con i propri fidati interlocutori» scrive il gip.

Infine, «le attività degli inquirenti sono state suffragate dalle dichiarazioni rese da soggetti tossicodipendenti cessionari di sostanze stupefacenti». (Antonio Alizzi)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it