Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pescara, la capolista inattesa…ma non troppo

Pescara, la capolista inattesa…ma non troppo

Un ko tre giorni fa che rovina un cammino, per il momento, inaspettato ma meraviglioso. Il Pescara di Bepi Pillon, avversario del Cosenza questa sera, ha finora veramente sorpreso tutti issandosi solitario al primo posto della graduatoria di questa Serie B.

Gli abruzzesi non sono partiti con i favori dei pronostici a differenza magari di altre squadre come Palermo, Crotone, Benevento o Verona, ma hanno dimostrato con i fatti in queste prime 9 giornate, che hanno la possibilità di giocarsi anche loro fino alla fine la promozione in Serie A. Quella di Pillon è un organico compatto, formato da ottime individualità ma anche da tantissimi giovani interessanti come i due arrivati dalla Roma. L’asse di mercato con i giallorossi infatti, ha portato in maglia biancoazzurra due calciatori che stanno dimostrando tutto il loro valore in Serie B: Machìn e Antonucci. Il primo, centrocampista della Guinea Equatoriale, è arrivato nel gennaio scorso a Pescara in prestito ed in estate è stato riscattato definitivamente dagli abruzzesi. Oggi su di lui tante squadre importanti di Serie A come il Genoa e la Sampdoria che lo vorrebbero prendere già a gennaio. Antonucci invece piace tantissimo a Di Francesco che, in molti lo ricorderanno, nella scorsa annata spesso e volentieri lo buttava dentro negli ultimi minuti di gioco. Ma nel Pescara non solo giovani, ma tante certezze per la Serie B: Fiorillo, Balzano, Del Grosso, Brugman, Memushaj, Marras, Mancuso, Campagnaro e tanti altri. Vincere a Cosenza darebbe loro lo slancio per riprendere immediatamente la corsa interrotta in casa contro il Cittadella solo tre giorni fa.

Per quel riguarda la formazione Pillon recupera l’ex interista Campagnaro. In difesa, con Fiorillo in porta, ci sarà lui al fianco di Gravillon. Terzini saranno Ciofani e Balzano. In mezzo al campo chiavi affidate a Brugman con Memushaj e Machìn ai suoi lati. In attacco tre calciatori di movimento. Sia Monachello che Cocco, le due prime punte, partiranno dalla panchina. Dovrebbero giocare Marras, Mancuno e Antonucci che proveranno a non dare punti di riferimento alla difesa del Cosenza. (Alessandro Storino)

PESCARA    (4-3-3): Fiorillo; Ciofani, Gravillon, Campagnaro, Balzano, Memushaj, Brugman, Machìn, Marras, Mancuso, Antonucci. A disp.: Kastrati, Perrotta, Del Grosso, Scognamiglio, Kanouté, Elizalde, Palazzi, Crecco, Melegoni, Monachello, Del Sole, Cocco. All.: Pillon

Related posts