Tutte 728×90
Tutte 728×90

Promettevano finanziamenti in cambio di denaro, inizia il processo

Promettevano finanziamenti in cambio di denaro, inizia il processo

E’ iniziato oggi il processo a carico di tre persone accusate di aver truffato tante persone a cui avrebbero promesso di ottenere finanziamenti in cambio di denaro. Cosa che, secondo la procura di Cosenza, non sarebbe mai avvenuta. Una presunta truffa da svariate centinaia migliaia di euro, nella quale è imputato anche un avvocato di Cosenza.

La prima udienza, davanti al giudice monocratico Antico, si è svolta questa mattina. Dopo la costituzione delle parti, il tribunale di Cosenza ha fissato la nuova seduta processuale per il 18 gennaio 2019 quando saranno sentite le prime parti civili che dovranno raccontare i fatti riportati nei capi d’accusa.

A processo si trovano l’avvocato A. A., S. M. e C. T., difesi rispettivamente dagli avvocati Angelo Nicotera e dal legale Mancuso, che secondo la procura di Cosenza tra giugno 2014 e settembre 2016, in concorso tra loro, avrebbero truffato diciotto cittadini che si erano rivolti per l’attività professionale che svolgevano. Presunta attività criminosa che consisteva nel prospettare alle vittime la possibilità di accedere a finanziamenti, di acquistare beni immobili o mobili registrati ad aste giudiziarie, di ottenere prestiti a tassi agevolati e in un caso, addirittura, di effettuare operazioni di investimento consistenti nella stipulazione con il Ministero dell’Interno di contratti di locazione di immobili destinati al ricovero di mezzi sottoposti a sequestro giudiziario.

In tutti i casi, come contropartita, le persone offese sarebbero state indotte in errore dagli artifici e raggiri posti in essere dagli imputati, versando agli indagati ingenti somme di denaro anche a mezzo di assegni bancari.

Le parti civili sono difese dagli avvocati Nicola Rendace, Emilia Francesca Aceto, Giustino Mauro, Monica Minì, Domenico De Maio, Rosa Giampetruzzi e dal legale Balsamo. (a. a.)

Related posts