Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Cosenza può scegliere tra più moduli. Da oggi si torna a fare sul serio

Il Cosenza può scegliere tra più moduli. Da oggi si torna a fare sul serio

Braglia ha proposto il 3-5-2, il 4-3-1-2 e, a gara in corso con il Lecce, anche il 4-2-3-1. Contro il Crotone, però, si va verso la difesa a quattro e il trequartista.

E’ prevista per oggi pomeriggio la ripresa degli allenamenti in casa Cosenza, con Piero Braglia che avrà a disposizione molti più uomini del recente passato in vista della trasferta di Crotone.

Il tecnico, per prima cosa, dovrà scegliere il modulo di gioco perché di sovente ha alternato 3-5-2, 4-3-1-2 e, a gara in corso con il Lecce, anche il 4-2-3-1. Difficile rivedere allo Scida l’ultimo schema, più semplice ipotizzare che si torni alla difesa a quattro con tanto di trequartista. Nel derby mancherà Dermaku squalificato, mentre in attacco c’è l’imbarazzo della scelta.

Alle spalle del duo Tutino-Maniero (Di Piazza non a convinto per niente in occasione del ko con i salentini, ndr) Braglia può schierare Garritano, Baez o Mungo. Si tratta di calciatori che garantiscono all’allenatore toscano qualità differente, ma sembra che il modo con cui Garritano vada in pressione sul regista avversario sia qualcosa che soddisfi pienamente il titolare della panchina rossoblù.

In questo modo svincola Tutino, libero di attaccare la profondità con estremo profitto. Il calciatore scuola Napoli si sta confermando sempre più elemento in rampa di lancio, tanto che il quinquennale firmato coi partenopei e gli occhi di mezza Serie B addosso ne sono la testimonianza cristallina. (Francesco Pellicori)

Related posts