Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza: Corsi, Mungo e Perina nella storia. Unici ad aver vinto a Reggio, Crotone e Catanzaro

Cosenza: Corsi, Mungo e Perina nella storia. Unici ad aver vinto a Reggio, Crotone e Catanzaro

Nell’ultracentenaria storia del Cosenza nessun calciatore era riuscito a vincere in casa delle altre tre principali compagini calabresi. Perina, Mungo e Corsi ci sono riusciti stabilendo un importante record.

La scorsa settimana è passato in sordina un dato molto importante, perché a Crotone hanno fatto tre su tre: Angelo Corsi, Domenico Mungo e Pietro Perina sono gli unici tre giocatori nell’ultracentenaria storia del Cosenza Calcio ad aver vinto in trasferta a Catanzaro, a Crotone e a Reggio Calabria.

Per completezza di cronaca, nei tre tabellini è annoverato anche Saracco, che sedeva in panchina al fianco di Roselli prima e di Braglia poi. Il capitano ed il portiere andriese, scesi in campo dal 1’ contro tutte e tre le compagini corregionali a differenza del centrocampista, sono riusciti nell’impresa di espugnare i tre campi limitrofi al San Vito – ‘Marulla’ in soli tre anni.

Perina, Mungo e Corsi nella storia del Cosenza calcio

Si inizia al ‘Ceravolo’ il 28 agosto 2016: l’inizio di una stagione che culminerà nella cocente eliminazione dai play-off contro il Pordenone si apre con il punto più alto di tutta la regular season, uno 0-3 nettissimo rifilato al Catanzaro con doppietta di Caccetta, allora ancora capitano della squadra, e gol di Gambino in mezzo. Festa grande al rientro della squadra, applausi a scena aperta per chi ha riscritto la storia dal famoso derby del 1950. In campo sia Perina che Corsi, quest’ultimo sostituito da Madrigali, appena arrivato dalla Fiorentina, al 44’ della ripresa.

Trascorre un altro anno ed i rossoblù espugnano il ‘Granillo’: non accadeva dal 1960. La sforbiciata di Mendicino a metà ripresa fa calare il gelo sullo stretto e riporta in alto i colori rossoblù, aiutando Braglia a costruire la squadra che, a giugno, raggiungerà poi la promozione in cadetteria. Anche qui i primi due del tabellino sono, ovviamente, l’1 ed il 2, Perina e Corsi, il portiere ed il terzino destro. Come nelle migliori tradizioni calcistiche.

Perina e Corsi ai giorni nostri: le gare giocate col Cosenza

E siamo ai giorni nostri, allo ‘Scida’ di Crotone, da sempre terreno di conquista per i Lupi di Serie B: Idda viola il fortino pitagorico con una zampata a 13’ dalla fine e regala tre punti importantissimi al Cosenza, che inizia a tirarsi fuori dalla zona play-out. Distinta in mano, i tre sono ancora loro: Perina, che stavolta ha il numero 33 sulle spalle, Corsi, sempre col 2 e sempre con la fascia di capitano al braccio e Mungo in mezzo al campo. Sono loro tre ad aver regalato al Cosenza tre serate da sogno. (Alessandro Storino)

Related posts