Tutte 728×90
Tutte 728×90

La procura di Paola dispone l’autopsia sul corpo di Arcuri

La procura di Paola dispone l’autopsia sul corpo di Arcuri

La decisione è arrivata dopo un confronto tra i magistrati che intendono vederci chiaro sulla morte del professore di musica Antonio Arcuri.

Il pubblico ministero De Franchis, d’intesa con il procuratore capo Pierpaolo Bruni, ha conferito l’incarico a due medici legali di eseguire l’autopsia sul corpo di Antonio Arcuri, 41 anni, residente a Paola. L’uomo, originario di Sant’Agata d’Esaro, insegnava musica a Cetraro.

Arcuri è stato trovato in una pozza di sangue con diverse ferite da taglio sul corpo. Le ferite, secondo quanto filtra, non sarebbero profonde ad eccezione della gola. L’ufficio inquirente di Paola non esclude nulla, né l’ipotesi del suicidio né quello dell’omicidio. Destano sospetto però le ferite rinvenute.

Antonio Arcuri, se avesse deciso di togliersi la vita, potrebbe aver iniziato a ferirsi in vari punti del corpo, dandosi il “colpo di grazia” sotto il mento. In caso contrario, se qualcuno lo avesse ucciso, avrebbe simulato ad esempio le ferite ai polsi per poi giustiziarlo. Solo l’autopsia potrà dare risposte alla famiglia di Antonio Arcuri e al magistrato di Paola che indaga sulla sua morte. (Antonio Alizzi)

Related posts