Rende Calcio

Modesto aspetta il Rieti: «Rende, non basta fare il compitino»

Domani sera al Lorenzon la formazione allenata da Modesto affronterà il Rieti. Il Rende probabile tridente Godano-Rossini-Vivacvqua.

A mente fredda e a distanza di ore dalla sconfitta di Matera, Francesco Modesto ha potuto rivedere e analizzare i 90 minuti in terra lucana. Dalle immagini, Modesto si èfatta un’altra idea sulla partita: «Non nego la mia rabbia – afferma il tecnico – sull’approccio della partita, ma riguardandola ho visto una gara dove abbiamo sbagliato tanto. Errori nelle ripartenze, perdevamo facilmente palla. Però, eravamo messi bene in campo. Non male. E’ questo secondo ènato dalla troppa sicurezza dei calciatori. Hanno detto tanto c’èMinelli, Franco, Awua. Il Rende deve stare attento sempre. Non si puòsempre delegare l’affidamento delle situazioni al compagno».

Eccessiva sicurezza

Errori di lettura di alcune particolari situazioni e eccessiva sicurezza posta al prossimo. Per esempio, in una delle tante occasioni del Matera Dammacco, trequartista biancoazzurro, era marcato da 5 calciatori biancorossi lascianado libero al tiro Grieco. «Non basta fare il compitino. Voglio che prendano l’iniziativa. Dovevamo puntare di piùl’avversario. I ragazzi – ribadisce Modesto – hanno avuto un eccesso di sicurezza. Se non dai una mano a tutta la squadra, soprattutto dagli attaccanti ai difensori. Se i primi non rientrano, non corre nessuno. Comunque dobbiamo riconoscere che la rosa, precaria, molto corta, ha ottenuto risultati importanti. Ci sta nel calcio infortuni che non ti aspetti. Proveremo altri interpreti ad incominciare da Achik, che contro Casertana e Matera ha fatto ottime prestazioni».

Partita dopo partita

Modesto pretende serietà, lavoro e testa bassa. «Noi non possiamo pensare alla Juve Stabia o al Catanzaro. Noi dobbiamo pensare a noi stessi. Cosìpossiamo raggiungere un qualcosa di importante, altrimenti se ci mettiamo a guardare cosa fanno gli altri siamo rovinati». Mentre sul Rieti: «Il Rieti difende con 7 lasciando i 3 in avanti. Questi sanno saltare bene l’uomo, sfruttano tutta la metàcampo avversaria. Dobbiamao essere bravi a non farli ripartire. Penso che i ragazzi siano ormai abituati a marcare determinati calciatori».

Le possibili scelte

Un problema, ammesso dallo stesso allenatore,èla coperta corta rappresentata dai componenti della panchina. A Gigliotti, Goretta, Negro e Galli si aggiunge Giannotti. Dunque, domani dovranno stringere, ancora una volta, i denti i soliti noti ormai da inizio stagione. Le uniche variazioni dovrebbero avvenire in attacco, dove Godano, rientrato dalla squalifica, potrebbe scalzare Laaribi, e a centrocampo con Blaze al posto di Calvanese. Forse un ballottaggio si potrebbe aprire in difesa. Sanzone, mai entrato in campo in questo campionato, potràessere inserito al posto di Germinio, che al momento resta in vantaggio. (Giulio Cava)

La probabile formazione

RENDE (3-4-3): Savelloni; Germinio, Minelli, Sabato; Viteritti, Franco, Awua, Blaze; Godano, Rossini, Vivacqua. All.: Modesto.

 

 

 

 

 

Tags
Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina