Tutte 728×90
Tutte 728×90

LANDE DESOLATE | Lorica, Mele non risponde al gip

LANDE DESOLATE | Lorica, Mele non risponde al gip

Giornata intensa di interrogatori di garanzia al tribunale di Cosenza dinanzi al gip Benigno. Uno degli indagati ha fatto scena muta.

Il responsabile unico del procedimento sugli impianti sciistici di Lorica, Damiano Mele è stato interrogato dal gip delegato in rogatoria Letizia Benigno. L’indagato, accusato di aver truccato l’appalto insieme all’ex sindaco Marco Oliverio, al costruttore Barbieri e ad altri dirigenti regionali, non ha risposto alle domande del giudice, avvalendosi della facoltà di non rispondere.

Mele, tuttavia, ha fatto dichiarazioni spontanee, spiegando che tutte le sue condotte sono state improntate solo ed esclusivamente a tutelare l’interesse pubblico visto che l’opera era strategica per l’intero comprensorio silano. L’indagato, difeso dall’avvocato Andrea Onofrio, è sottoposto alla misura cautelare della sospensione dall’esercizio di pubblico ufficiale.

Gli altri interrogatori e quelli dei giorni successivi

Interrogati anche Francesco Tucci, direttore dei lavori di Lorica e Scalea (difeso dagli avvocati Franco Sammarco e Paolo Greco), Gianluca Guarnaccia (difeso dall’avvocato Nicola Rendace) e Paola Guzzo (difesa dall’avvocato Santiago). Domani toccherà invece a Carmine Guido (difesi dagli avvocati Filippo Cinnante e Giuseppe Malvasi) e Marco Oliverio (difeso dall’avvocato Tiziano Gigli). (a. a.)

Related posts