Tutte 728×90
Tutte 728×90

Nuovi lavori al terreno del Marulla. Da risolvere la questione Sanvitino

Nuovi lavori al terreno del Marulla. Da risolvere la questione Sanvitino

I tecnici assicurano che entro il 20 gennaio l’impianto del Cosenza sarà pronto. Intanto Braglia aspetta novità sul Sanvitino.

Per lo stadio San Vito-Gigi Marulla la pausa di campionato è un toccasana perché, a margine degli interventi estemporanei che hanno permesso la regolare disputa di Cosenza-Salernitana, adesso sono previsti dei lavori ben precisi. Da diverse settimane, infatti, la ditta incaricata ha iniziato a preparare il terreno per le operazioni che da qui al 20 gennaio, giorno in cui i Lupi ospiteranno l’Ascoli, si spera diano un nuovo look al tappeto verde.

I lavori sul terreno del Marulla

I lavori sono necessari per garantire un drenaggio più efficace, in più sarà effettuata una nuova rizollatura, specialmente sulla fascia lungo le panchine che al momento risulta essere quella più delicata. I tecnici assicurano che il tempo è sufficiente per farsi trovare pronti alla ripresa del campionato, ma è necessario iniziare al più presto per evitare brutte sorprese.

Braglia e il campo di allenamento

Piero Braglia, nel frattempo, ha approfittato dell’ultima conferenza stampa della stagione per lanciare un grido d’allarme. Ha evidenziato come non sia semplice poter svolgere al meglio il proprio lavoro senza un campo di allenamento. Il “Sanvitino- Delmorgine” è in condizioni precarie e la squadra, quando non è costretta a spostarsi alla Morrone Academy in macchina, non si allena con la tranquillità necessaria. L’anno scorso, una volta sistemato il Sanvitino, il Cosenza inizio a volare finendo con il vincere i playoff. Una corretta preparazione fisica che nel girone di ritorno sarebbe un’arma in più rispetto agli avversari, la storia recente ha già mostrato ai tifosi quanto sia importante.

Related posts