Tutte 728×90
Tutte 728×90

Braglia: «Cosenza, no a preoccupazioni per il mercato. Battiamo l’Ascoli»

Braglia: «Cosenza, no a preoccupazioni per il mercato. Battiamo l’Ascoli»

Braglia ritrova il campionato e per il Cosenza è subito uno scontro fondamentale per la salvezza con l’Ascoli: «Baclet è convocato».

Torna il campionato e torna a parlare Piero Braglia in conferenza stampa. Il tecnico del Cosenza ha avuto modo di lavorare in maniera continuativa e decisa sul match con l’Ascoli per due settimane, vale a dire da quando la truppa rossoblù è tornata dalle vacanze. Dal 7 gennaio, però, sono andati via ben sei calciatori. «Noi ci siamo preparati bene, abbiamo cuore e carattere. Siamo in 20? Non mi lamento, io guardo avanti e non penso ai calciatori che sono andati via. La squadra è quella delle ultime domeniche, non abbiamo smobilitato nulla. Serve una grande partita, perché quando l’abbiamo fatta abbiamo colto grandi risultati. Viceversa abbiamo perso. Schetino? Io non mi diverto a non farlo giocare, ma se reputo che un elemento non sia pronto resta fuori».

Cosa si aspetta dall’Ascoli

All’andata la formazione di Vivarini strappò un insperato pareggio all’ultimo secondo di recupero dopo che Maniero aveva dato l’illusione ai suoi compagni di poter regalare i tre punti all’esordio. Braglia evidenzia: «Loro sono una squadra importante e che gioca bene. Dobbiamo stare attenti e fare una grande partita, senza essere superficiali e presuntuosi. Loro hanno carattere altrimenti non si vince una gara come quella col Crotone. Vivarini ha iniziato col 3-5-2 e ogni tanto lo ritira fuori in mezzo al 4-3-1-2. Noi, però, dobbiamo solo pensare al Cosenza».

Argomento calciomercato

Impossibile non toccare con il tecnico l’argomento mercato. Braglia aspetta che il Cosenza rinforzi il proprio organico ed è sicuro che dalla prossima settimana si verificherà tutto ciò. «A Baclet è capitata un’occasione che lui reputa quella della vita, cercheremo di accontentarlo. Finché resta qua, gioca e fa il professionista e dare il massimo. Nei prossimi giorni con alcune entrate uscirà anche lui, ma questo compatibilmente con le nostre esigenze. Sarà convocato, nessun problema con lui con cui sono sempre stato chiaro».

Related posts