Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, la novità del modulo cambia le strategie di mercato

Cosenza, la novità del modulo cambia le strategie di mercato

Il Cosenza ha mollato nei giorni scorsi Kupisz, poi finito a Livorno, per un preciso ragionamento tattico fatto da Braglia e Trinchera.

L’impostazione del mercato del Cosenza è cambiata di colpo poco prima della partita con l’Ascoli. E non è un dettaglio. Se per le prime tre settimane circa si è ragionato sull’opportunità di lavorare solo in ottica 3-5-2, di colpo si è mollata la presa su Tomas Kupisz (’90), ormai in pugno, perché Braglia ha deciso di non incatenare più la squadra col modulo che è valso la promozione in B e gran parte dei punti conquistati in stagione.

Si cerca un terzino destro

Le caratteristiche di Kupisz, ingaggiato dal Livorno dopo che il Cosenza ha effettuato la propria scelta, sono prettamente quelle di un quinto di centrocampo con propensione a cercare il fondo per il cross. I rossoblù invece vireranno su un terzino destro perché il tecnico ha in mente di utilizzare con maggiore continuità il 4-3-3. Ecco giustificato l’affondo su Embalo, l’idea di valorizzare Baez nel girone di ritorno e la volontà di non sostituire Anastasio.

Cosa cambia

A centrocampo gli obiettivi tecnici resteranno invariati, mentre le novità più grandi arriveranno dalla retroguardia. Legittimo verrà dirottato sull’out di sinistra a giocarsi il posto con D’Orazio, mentre al fianco di Dermaku il ballottaggio Capela-Idda diventerà uno dei leit-motive delle rifiniture. Un’altra variante? Il 4-3-1-2 con Garritano alle spalle di due punte, magari con un centravanti nuovo di zecca arrivato l’ultimo giorno di calciomercato. (Antonio Clausi)

Related posts