Cosenza Calcio

Braglia: «A Verona faremo la nostra gara. Embalo l’ho suggerito io»

L’allenatore del Cosenza Braglia evidenzia: «Noi affronteremo la gara come tutte le altre. Sul mercato…»

Questa volta si giocherà. Verona-Cosenza torna a costellare i derby della serie cadetta, dopo che il primo ottobre scorso la gara d’andata era saltata per la clamorosa indisponibilità del terreno di gioco. Oltre 10 mila tifosi e un’ottantina di veronesi rimasero col biglietto in mano, increduli, di fronte a quello scenario. Lunedì sera, al Bentegodi, i Lupi cercheranno di sorprendere la corte scaligera, una delle più sfarzose di tutta la serie. «Noi affronteremo la gara come tutte le altre – dice senza problemi il tecnico Braglia – cercheremo di fare la nostra partita, cosci della forza del Verona. Loro hanno calciatori molto forti, che fanno la differenza. Pazzini, Matos, Di Gaudio, giusto per citarne qualcuno». Tuttavia, parafrasando Kant «un colosso», ma in tante circostanze «con i piedi di argilla» anche perché, in questo momento, «sarebbe in testa al campionato», aggiunge Braglia.

«Embalo l’ho suggerito io»

Ieri è stato ufficializzato il primo acquisto della sessione invernale del calciomercato. Embalo, arriva in prestito dal Palermo fino a giugno (formula del riscatto e contro riscatto a favore del sodalizio rosanero). Braglia svela un piccolo retroscena: «Ci serviva un calciatore con altre caratteristiche rispetto al nostro assetto. L’ho suggerito io a Stefano. Lui sta lavorando e sono soddisfatto del suo operato, che, però, va giudicato alla fine di gennaio. Sono andati via calciatori che hanno giocato si e no 5-6 partite». Tornando al nuovo tesserato: «Embalo è un calciatore molto veloce, salta l’uomo, cerca la profondità ed è bravo a scardinare le difese avversarie. Con lui possiamo valutare nuove soluzioni di gioco. Spero che Tutino e Baez tornino a fare la differenza».

Il caso Corigliano

In settimana, nella partitella, che tanto partitella alla fine non è stata, del giovedì il Corigliano dell’ambizioso patron Mauro Nucaro, ha battuto i dirimpettai rossoblu per 3 a 1. Sconfitta che non è piaciuta a Braglia: «Come ti alleni in settimana prapari la partita. E se la prepari male, rischi di giocare male in campo. Non metto mai in conto di perdere – dice Braglia – Tuttavia, non ci sono problemi di spogliatoio».

Probabile modulo

Il dispiegamento tattico più conosciuto è il 3-5-2, ma Braglia può varare il 4-3-3. A proposito, il generale risponde: «Non c’ho mai giocato con il 4-3-3 (dice ridendo, ndr). Più che modulo, dipende dalle caratteristiche dei calciatori che hai a disposizione. Parliamo di atteggiamento. La nostra identità il 3-5-2. Se cambieremo la faremo dopo attente valutazioni, la B è un campionato molto difficile. Ora tutte si stanno rafforzando. Non dobbiamo farci trovare impreparati».

Tags
Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina