Tutte 728×90
Tutte 728×90

Blitz antidroga dei carabinieri nel centro storico di Cosenza

Blitz antidroga dei carabinieri nel centro storico di Cosenza

Nella serata di ieri i carabinieri di Cosenza hanno messo a segno un vero e proprio blitz nel centro storico.

I militari della Compagnia di Cosenza, proprio nell’ambito di mirati servizi volti alla prevenzione e repressione dei reati in genere e al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno eseguito massicci ed accurati controlli nel centro storico della città. A coadiuvare le unità operanti vi era oltretutto un team specializzato dei cinofili dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Calabria, con al seguito l’unità antidroga “Jettemor’s”.

L’attività investigativa condotta dai carabinieri di Cosenza

Nell’ambito degli accertamenti esperiti, grazie proprio al fiuto infallibile di Jettemor’s che ha permesso di scovare in tutti gli obiettivi ispezionati considerevoli quantità di stupefacente di varia natura, i militari hanno proceduto a denunciare per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti due persone con precedenti specifici.

Nello specifico, si tratta di un 24enne cosentino, trovato in possesso, durante un controllo alla circolazione stradale di 5 grammi  di “cocaina”, divisi in dosi pronte allo spaccio, e la somma contante di 640 euro, ed un 17enne cosentino, trovato con 18 grammi di “hashish” nonché 280 euro in contanti.

I carabinieri hanno seguito numerosissimi altri controlli arrivando a segnalare amministrativamente alla Prefettura di Cosenza quattro soggetti per detenzione di modiche quantità di sostanze stupefacenti. Il servizio coordinato ha permesso di recuperare 11 grammi di cocaina, 28 grammi di hashish e 2 grammi di marijuana. Il tutto posto sotto sequestro, in attesa di disposizioni per la distruzione da parte dell’Autorità Giudiziaria.

Furto aggravato di energia elettrica

Inoltre, i militari, con il qualificato supporto del personale dell’E.N.E.L., hanno proceduto alla verifica degli allacci di fornitura elettrica in diversi plessi abitativi, accertando altresì la presenza, in una intera palazzina comprendente cinque appartamenti, di un sistema di allaccio completamente abusivo e procedendo quindi all’immediato deferimento all’autorità giudiziaria dei 5 soggetti responsabili del reato di furto aggravato di energia elettrica.

Impiegati anche i reparti speciali dell’Arma dei Carabinieri, quali il Nucleo dell’Ispettorato del Lavoro e del Nucleo Antisofisticazione Sanitaria di Cosenza, per il controllo di alcuni locali. Nella circostanza, il personale del N.I.L. dei carabinieri ha individuato, all’interno di due esercizi commerciali per la ristorazione, tre lavoratori sprovvisti del contratto di lavoro (completamente in nero) per cui sono state elevate sanzioni per complessivi 12mila e 500 euro.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it