mercoledì,Maggio 25 2022

Classifica e difesa ok, ma le assenze… Gil up&down del Cosenza

Il Cosenza ha un buon margine sulle inseguitrice e, nonostante il 2-0 di Livorno, la difesa regge. Ma c’è l’altra faccia della medaglia. [nextpage title=”UP – LA CLASSIFICA” ] LA CLASSIFICA. E’ buona, ottima si potrebbe azzardare. Questo nonostante il ko maturato a Livorno e che ha permesso ai toscani di portarsi a -4 dai rossoblù.

Classifica e difesa ok, ma le assenze… Gil up&down del Cosenza

Il Cosenza ha un buon margine sulle inseguitrice e, nonostante il 2-0 di Livorno, la difesa regge. Ma c’è l’altra faccia della medaglia.

[nextpage title=”UP – LA CLASSIFICA” ]

LA CLASSIFICA. E’ buona, ottima si potrebbe azzardare. Questo nonostante il ko maturato a Livorno e che ha permesso ai toscani di portarsi a -4 dai rossoblù. Ad ogni modo il margine sulle inseguitrici è ancora più che sufficiente ad ammortizzare quell’ultimo turno di campionato in cui il Cosenza riposerà. Insomma, la salvezza va conquistata entro il 90′ della gara di Salerno per non essere costretti ad attaccarsi alla radiolina o, considerando i tempi moderni, su Diletta Gol di Dazn. Nessuna squadra messa sotto da Braglia sembra riuscire a correre, anzi chi precede i Lupi corre il rischio di essere tirata giù da Sciaudone e compagni.

[/nextpage]

[nextpage title=”UP – LA RETROGUARDIA” ]

LA RETROGUARDIA. Non ingannino i due gol incassati a Livorno. Anche stavolta la difesa ha retto globalmente bene e la fase di non possesso del Cosenza ha permesso al collettivo di inanellare sei risultati utili consecutivi. Lo stop è un incidente di percorso e Perina ha chiuso senza subire gol cinque delle ultime sette partite. Se i rossoblù si salveranno, molto lo dovranno all’organizzazione generale della squadra. E Braglia ne sarà l’artefice.

[/nextpage]

[nextpage title=”DOWN – LE ASSENZE” ]

LE ASSENZE. Il Cosenza a Livorno è partito con 17 elementi. Oltre allo squalificato Corsi mancavano anche Garritano, Maniero, Litteri e l’infortunato di lungo corso Trovato. Con la Cremonese Tutino prenderà il posto del capitano nell’elenco dei calciatori appiedati dal Giudice Sportivo e Braglia spera di poter recuperare almeno un attaccante e il fantasista ex Chievo Verona. Da queste situazioni, tuttavia, i Lupi ne sono sempre usciti alla grande.

[/nextpage]

[nextpage title=”DOWN – IL BOMBER CHE NON C’E'” ]

IL BOMBER CHE NON C’E’. Non avendo ancora visto all’opera Litteri, si può affermare che l’assenza di un bomber abbia fin qui frenato in diverse circostanze l’ascesa del Cosenza in classifica. L’esempio lampante è la mancanza di freddezza sotto porta palesata con il Cittadella dove, a margine di forse 10 nitide occasioni da rete, il match si è concluso 2-0 grazie a delle invenzioni dei singoli. L’investimento fatto sul mercato da Guarascio, qualora dia i frutti sperati, garantirebbe a Braglia l’approdo in porti sicuri ben prima dell’ultimo match in programma all’Arechi.

[/nextpage]

 

 

Articoli correlati