Tutte 728×90
Tutte 728×90

Braglia:«Il Cosenza giochi senza presunzione. Su Dermaku…»

Braglia:«Il Cosenza giochi senza presunzione. Su Dermaku…»

Piero Braglia presenta la gara del Cosenza contro la Cremonese, parla della situazione infortunati e manda un messaggio ai tifosi.

Piero Braglia decide, prima delle domande dei giornalisti presenti nella sala stampa Bergamini, di prendere la parola sulla protesta che il tifo organizzato rossoblù inscenerà domani. I vari gruppi ultras, a seguito dei provvedimenti di Daspo, hanno deciso di non entrare in Curva Bergamini e Tribuna in segno di protesta: «Parlo a nome – afferma – anche della squadra. Ci dispiace che i ragazzi non entreranno. Capisco la situazione, ma avevamo bisogno del loro supporto. Rispettiamo la loro situazione, ma per noi è un momento delicato. Non gli posso chiedere di venire allo stadio. Rispetto la loro protesta, ma c’erano altre forme, altri modi». «Non è giusto – continua focalizzando il discorso sul provvedimento – che venga penalizzata la massa. Il problema lo si risolve individuando i singoli responsabili che hanno commesso gli atti».

Cambiare atteggiamento

I colpi di Livorno hanno danneggiato lo scafo, bucato la velatura, ma il veliero Cosenza può navigare, può battagliare. L’avversario di turno, la Cremonese, ha sempre fallito gli assedi. 0 le vittorie in trasferta, ultima in campionato per punti fatti lontano dal “Giovanni Zini”. «Spero che continui così – dice mister Braglia -, ma è una squadra molto forte. Rastelli è un bravo allenatore. Noi dobbiamo cambiare atteggiamento. Se giochiamo con lo stesso comportamento fatto vedere a Livorno, perderemo sicuramente». Dunque, l’obiettivo è riportare le lancette del tempo a prima della trasferta toscana, cercando di rispolverare lo spirito e la grinta dell’ultima gara casalinga contro il Cittadella: «Perderemo se scendessimo in campo con la stessa prestazione di Livorno – continua Braglia -. Pensavamo di vincere facile. Le partite vanno giocate, sempre, al massimo delle nostre possibilità. Mi auguro che i ragazzi capiscano che il momento è delicato».

L’avversario

Della Cremonese l’allenatore grossetano teme «la qualità individuali, la possibilità di vincere la partita con un colpo. I grigiorossi hanno calciatori importanti. Lo ripeto, faremo risultato solo se entreremo in campo con il giusto atteggiamento».

Situazione infortunati

Braglia informa che quasi sicuramente faranno parte della lista convocati Dermaku, Litteri e Garritano, mentre resterà ancora fuori Maniero. Il tutto verrà deciso in serata, quando l’ufficio stampa di via degli Stadi dovrà comunicare i nominativi dei tesserati per la partita di domani. «Degli infortunati parlate con il dottore – dice Braglia -. Forse recuperano Dermaku, Litteri e Garritano. Maniero non è così grave come credevamo. Nell’arco di un campionato ci può stare, noi il momento particolare lo stiamo vivendo adesso. Mi aspetto che la squadra reagisca alla grande». (Giulio Cava)

Related posts