Tutte 728×90
Tutte 728×90

I carabinieri scoprono due etti di cocaina nell’auto di un pregiudicato

I carabinieri scoprono due etti di cocaina nell’auto di un pregiudicato

Continua senza sosta l’attività di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti condotta dai carabinieri della Compagnia di Corigliano Rossano.

Nel primo pomeriggio di ieri i militari della stazione di Corigliano Calabro Centro, nell’ambito di mirati servizi predisposti dal Comando Provinciale di Cosenza, hanno fermato Giorgio Arturi, trentacinquenne pregiudicato del posto.

La perquisizione e i due involucri di cocaina

In considerazione dei precedenti penali del giovane ed insospettiti dal suo atteggiamento, i carabinieri hanno deciso di procedere ad una perquisizione personale e veicolare, al termine della quale hanno rinvenuto due involucri termosigillati celati sotto il sedile del conducente. Condotto il giovane in caserma per gli accertamenti del caso, i militari hanno constatato che i due involucri contenevano complessivamente circa 170 grammi di cocaina purissima “in pietra”, sicuramente destinata al successivo “taglio” per l’immissione nelle piazze di spaccio cittadine.

Quanto valeva la cocaina rinvenuta?

Considerata la qualità della sostanza sequestrata, una volta tagliata avrebbe consentito di immettere sul mercato oltre un migliaio di dosi, per un profitto potenziale di circa 30mila euro.

La cocaina sarà trasmessa al laboratorio analisi scientifiche dei carabinieri di Vibo Valentia per gli ulteriori accertamenti tecnici. Giorgio Arturi ora è in carcere e attende il rito direttissimo.

Related posts