Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza ok col Brescia, che nel 2000 andò in A (con la polizia in curva)

Cosenza ok col Brescia, che nel 2000 andò in A (con la polizia in curva)

I precedenti al Marulla sorridono al Cosenza: 5 vittorie, 6 pareggi 1 ko. Nel 2000 Brescia in A con un 2-2 tra gli incidenti in Curva Sud.

Il Cosenza ha una tradizione casalinga favorevole con il Brescia, fatta di 5 vittorie e 6 pareggi e una sconfitta. Le Rondinelle al San Vito hanno giocato soltanto in occasione di campionati di Serie B e i primi tre match si registrarono negli anni ’60: due finirono in parità (0-0 e 1-1), l’ultimo nel 1963-1964 con l’affermazione degli ospiti con una zampata di Raffi nel finale.

Le prime vittorie

I biancoblù scesero nuovamente in Calabria nell’anno di Bruno Giorni, stagione ’88-’89: una delle più belle di sempre per i fan dei Lupi. Il 5 febbraio Castagnini e compagni erano già lanciati verso le parti alte della classifica e ospitarono la compagine allenata da Giacomini. Fu un trionfo netto davanti a 15mila spettatori: segnò Caneo nel primo tempo, poi un autogol di Zoratto e Venturin portarono il punteggio sul 3-0. Nella stagione seguente, altra affermazione grazie alle reti ancora di Caneo e Marulla nel giro di tre minuti: finì 2-0.

Lucescu sempre ko a Cosenza

Se il terzo punto a Cosenza dal Brescia fu strappato con un risultato ad occhiali nel torneo 1990-1991, in quello 1991-1992 si registrò il terzo successo dei padroni di casa. Sulla partita ci furono grandi firme perché nei 45’ iniziali Ganz rispose al gol di Gigi Marulla prima che Biagioni facesse venire giù lo stadio dal dischetto ad un manciata di secondi dal break. In zona Cesarini, poi, ci pensò Losacco a fare 3-1. Quel Brescia allenato da Lucescu andò in Serie A da primo classificato. Due campionati più tardi, sempre con il rumeno al timone, le Rondinelle lasciarono di nuovo l’intera posta in palio all’ombra della Sila grazie al gran gol del giovanissimo Stefano Fiore che realizzò il definitivo 2-1. Stesso copione nel campionato ’95-’96: Brescia retrocesso dalla A e con Lucescu in panchina. Stavolta finì 3-2: per il Cosenza segnarono Alessio, Lucarelli e Marulla per quella che resta l’ultima vittoria dei Lupi.

Gli ultimi tre pareggi

A margine di due 1-1 nel 1996-1997 (Marulla) e nel 1998-1999 (Tatti), nella giornata conclusiva del torneo ’99-’00 il Brescia allenato da Nedo Sonetti si presentò al San Vito per completare il salto nella massima serie. Con il Cosenzagià salvo gli sarebbe bastato un punto che arrivò puntualmente con un 2-2 ottenuto in rimonta dai silani grazie a De Francesco e Colle che risposero alla doppietta di Hubner.

Cosenza-Brescia con la polizia in Curva Sud

Quella gara, ultimo precedente, resta tristemente noto per l’irruzione in Curva Sud della Polizia. Gli agenti manganellarono indiscriminatamente i tifosi calabresi mentre dall’altra parte era in corso la festa promozione, senza che ci fosse il pericolo che le due tifoserie (divise da un’acerrima rivalità) venissero a contatto. Le cariche furono oggetto di interrogazioni parlamentari come quella presentata dall’onorevole Giovanni Russo Spena di Rifondazione Comunista e vennero condannate anche da diversi ambienti istituzionali. (Antonio Clausi)

Related posts